MERCATO INTER

Mercato Inter: Eriksen saluta il Tottenham, Moses sostituisce Lazaro

Il danese dopo il Watford è andato dai tifosi degli Spurs: come un addio

  • A
  • A
  • A

Il campionato rallenta le trattative, non le ferma. Però è in questi frangenti che diventa più decisivo cogliere i segnali, anche quelli indiretti, piuttosto che tornare a parlare di numeri, cifre e incontri. E il segnale lanciato ieri da Christian Eriksen consente all'Inter di essere ancora più ottimista: dopo lo 0-0 con il Watford, il danese (partito dalla panchina ed entrato nella mezz'ora finale) è andato con la squadra a salutare i tifosi del Tottenham ma soffermandosi più dei compagni, un comportamento che in Inghilterra hanno già interpretato come un addio.

 eriksen

Dopotutto i nerazzurri sono attesi dalla trasferta di Lecce, e pure la testa dei dirigenti va lì, ma da domani si torna a fare sul serio: con il centrocampista c'è accordo su tutto, con il Tottenham si ragiona ormai sui bonus, con la parte fissa ormai stabilita a quota 15 milioni di euro. Dopodiché, via libera all'affondo decisivo per il centrocampista chiesto da Conte che, dal canto suo, probabilmente non mollerà il sogno Vidal sino al gong finale del mercato invernale.

Anche perché se Vecino trovasse una collocazione e le parole di Quique Setién ("Vidal tatticamente disordinato") producessero una frattura come quella che il cileno aveva con Valverde, allora tutto sarebbe possibile. Di sicuro la società è al lavoro per piazzare Lazaro al Newcastle, ieri l'agente era in Inghilterra, per poi puntare su Victor Moses visto l'epilogo dell'affare Spinazzola. A proposito, proprio in tal senso potrebbero essere fatte visite più specifiche sin da subito, il nigeriano del Chelsea in prestito al Fenerbahce ha sofferto di problemi al flessore, per evitare un caso come quello accaduto con la Roma.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments