RIVOLUZIONE ATTACCO

Inter, rivoluzione attacco: Lautaro-Sanchez in bilico, i nomi per sostituirli

Scamacca come prima punta, suggestione Dybala e Lukaku gradirebbe il ritorno: i nerazzurri sfogliano la margherita

  • A
  • A
  • A

L'Atletico Madrid pensa a Lautaro MartinezAlexis Sanchez molto probabilmente concluderà in anticipo l'avventura nerazzurra: l'Inter in estate potrebbe trovarsi di fronte a una piccola rivoluzione in attacco, con metà reparto da ripensare ma Marotta e Ausilio non si faranno trovare impreparati. Innanzitutto piace Gianluca Scamacca, non bisogna dimenticare la suggestione Paulo Dybala e c'è pure Romelu Lukaku che tornerebbe volentieri a Milano.

Bisogna andare con ordine, anche perché al momento la testa è sul rush finale di campionato, e comunque non sono scontate le partenze del Toro e del Nino. Solo sei mesi fa l'argentino aveva rinnovato il contratto diventando il simbolo dell'attacco interista dopo la partenza di Lukaku e le avances respinte da Barcellona e Tottenham ma la garra di Lautaro piace a Simeone e di fronte a un'offerta convincente (diciamo non meno di 70 milioni) la politica di Suning e i conti nerazzurri imporrebbero serie riflessioni. Più "facile" la situazione del cileno, nel senso che dopo un momento favorevole a inizio anno, pian piano gli spazi in squadra si sono chiusi, a maggior ragione dopo il rientro di Correa. Sulla sua situazione pesa anche lo stipendio da 7 milioni di euro fino al 2024, il contratto può comunque essere rescisso in anticipo di un anno con buonuscita, e sembra proprio la strada che percorrerà l'Inter. Sanchez ha richieste dal River Plate, sarebbe un ritorno, ma vorrebbe restare in Europa: piace per esempio a Siviglia e West Ham.

Inzaghi così perderebbe una prima e una seconda punta, e si inseriscono i qui i discorsi per Scamacca, da affiancare a Dzeko come "torre". L'attaccante ha appena rinnovato col Sassuolo eppure resta probabile una sua partenza in estate, la concorrenza c'è (Milan in primis) ma il rapporto tra Marotta e Carnevali può agevolare la situazione nonostante le richieste di "non meno di 30 milioni" per usare le parole dell'ad neroverde. È la pista più semplice perché quella che porterebbe a Lukaku è a dir poco in salita: il belga tornerebbe volentieri ma servirebbe un doppio sforzo, quello del Chelsea con una partenza in prestito e l'altro del giocatore stesso visti i 12 milioni di stipendio che vanno ben oltre il tetto interista.

Al posto di Sanchez un altro sudamericano? La situazione Dybala è in divenire, un parametro zero di questa caratura fa gola a molti, in Italia (Milan) come altrove (Atletico Madrid e Premier League). In questo senso conta molto la tempistica, il giocatore attende la fine della stagione per valutare bene ogni proposta, non ha fretta ma gradirebbe restare in Serie A. C'è anche chi ha fatto il nome di Depay, che in estate potrebbe lasciare il Barcellona e ha un contratto in scadenza nel 2023 e per questo potrebbe usare la propria situazione contrattuale per trovare una via di uscita vista la scarsa considerazione di Xavi.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti