Inter, possibile pagamento biennale per Lukaku: lo United chiede 83 milioni

Dopo la missione londinese di Ausilio i nerazzurri restano abbastanza fiduciosi anche se l'operazione non è semplice

  • A
  • A
  • A

Non è stata una missione risolutiva ma certamente è servita per mettere sul tavolo tutte le carte. Piero Ausilio nella giornata di giovedì ha incontrato a Londra il ds del Manchester United Matthew Judge per discutere di Romelu Lukaku, obiettivo numero uno dell'Inter (il ds interista ha già fatto ritorno in Italia). La richiesta dei Red Devils per l'attaccante è di 75 milioni di sterline, circa 83 milioni di euro. Una cifra alta - i nerazzurri speravano di spendere 60-65 milioni - ma il club inglese non ha affatto chiuso all'ipotesi di un pagamento biennale secondo la Gazzetta dello Sport.

Lo United sul prezzo non transige perché vuole evitare minusvalenze e tuttavia, come detto, è disposto a venire incontro al Biscione che potrebbe intavolare l'affare sulla falsariga di quanto fatto con il Cagliari per assicurarsi Barella (prestito oneroso con obbligo di riscatto). La società di Viale della Liberazione, che ha già il sì della punta (ingaggio da 9 milioni, bonus compresi, per 5 anni), è al lavoro per formulare l'offerta giusta e sbloccare così la complicata trattativa. 

Intanto il 26enne, in Australia con la sua attuale squadra, si allena a parte per un lieve fastidio alla caviglia, e aspetta novità sul proprio futuro. Il 20 luglio è in programma Manchester United-Inter (International Champions Cup) a Singapore: il belga spera, per quella data, di aver già effettuato il cambio di maglia...

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments