Inter, oggi la giornata decisiva per Dzeko. Icardi cambia idea?

I nerazzurri alzeranno l'offerta a 18 milioni. L'argentino potrebbe aprire a Roma e Napoli

  • A
  • A
  • A

Lunedì 12 agosto. Dovrebbe essere questo il giorno decisivo per il passaggio di Edin Dzeko dalla Roma all'Inter. Entro le prossime 24 ore l'ad Beppe Marotta presenterà infatti ai capitolini una nuova offerta da 18 milioni di euro. Una proposta al rialzo resa possibile dall'uscita di Ivan Perisic, destinato al Bayern Monaco in prestito oneroso (5 milioni) con diritto di riscatto a 25 (Joao Mario è invece vicino al Monaco). Dzeko stasera è sceso in campo contro il Real Madrid all'Olimpico vestendo probabilmente per l'ultima volta la maglia giallorossa dopo quattro stagioni e 87 gol in 179 partite. 

A dispetto delle parole pronunciate da Paulo Fonseca alla vigilia della sfida con le merengues ("Non prendiamo in considerazione una sua uscita, al momento conto assolutamente su di lui"), il 33enne bosniaco ha salutato il proprio pubblico e si ripresenterà nel suo vecchio stadio da avversario in campionato con la casacca del Biscione ad Aprile 2020. Toccherà ai capitolini sostituirlo nel migliore dei modi (l'arrivo di un altro bomber è la condizione essenziale per liberare lo stesso Dzeko): uno degli obiettivi (oltre al 'ricalcitrante' Higuain e a Mariano Diaz) è Mauro Icardi: l'argentino potrebbe abbandonare i propositi di guerra (o Juve o niente) e aprire alla Lupa (e al Napoli). Stando a quanto scrive il Corriere dello Sport, la Roma offrirebbe all'argentino un ingaggio da 9 milioni, De Laurentiis da 8. Le premesse economiche per sedersi al tavolo con uno dei due club non mancano: la Juve al momento rimane defilata, 'bloccata' dagli esuberi. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments