Il Milan dà il via libera, c'è l'accordo tra Juve e Chelsea: Higuain riabbraccia Sarri

Prestito fino giugno 2019 con obbligo di prolungamento per altri 12 mesi: l'agente del Pipita già a Londra per il contratto

Il Milan dà il via libera, c'è l'accordo tra Juve e Chelsea: Higuain riabbraccia Sarri

Nuovi passi in avanti, probabilmente decisivi, per il passaggio di Gonzalo Higuain al Chelsea. La Juventus, proprietaria del cartellino dell'argentino, e i Blues hanno trovato a un'intesa - con l'ok del Milan - sul trasferimento del Pipita in Inghilterra: prestito di sei mesi con diritto di riscatto, con l'obbligo però di un prolungamento di un altro anno (fino al giugno 2020) in base al raggiungimento di determinate condizioni (presenze in campo e risultati conseguiti). Nicolas Higuain, fratello-agente dell'attaccante, è già a Londra per stipulare i contratti.

Il Chelsea, di fatto, non comprerebbe il cartellino del giocatore ma si troverebbe ad avere Higuain in prestito fino al 2020 al verificarsi di determinate condizioni stabilite con la Juventus, legate a presenze e rendimento del giocatore e ai risultati conseguiti dai Blues. Questo almeno è l'accordo che Fabio Paratici ha trovato in linea di massima con Marina Granovskaia, dirigente del club londinese.

Ora il Milan può dedicarsi interamente alla ricerca del sostituto di Higuain: la primissima scelta resta Piatek, in secondo piano c'è però l'ipotesi (se non si riuscisse a chiudere l'accordo già imbastito con il Genoa) Batshuayi, attaccante proprio del Chelsea, in prestito al Valencia ma destinato a lasciare la Spagna.

TAGS:
Chelsea
Juventus
Milan
Higuain
Prestito

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X