IL VERTICE

Fiorentina, il ds Pradè: "Chiesa non ci ha chiesto di essere ceduto"

Il presidente Commisso tende la mano: "Parlerò con Enrico"

  • A
  • A
  • A

La Fiorentina ha incontrato il padre-agente di Federico Chiesa, Enrico, per fare chiarezza sul futuro e sulle voci che vorrebbero il giovane attaccante desideroso di lasciare i viola. "Abbiamo parlato di tante cose. Vi posso garantire che è stato un bell'incontro. Non ci ha chiesto di essere ceduto né ora né a giugno", ha detto il ds Daniele Pradè.

"Avevamo programmato un incontro. Volevamo maggiore riservatezza, ma non rimane niente segreto. E' stato un bell'incontro. Positivo. Dove ci siamo detti tante cose. C'è voglia di dialogare ed è una cosa importante. Noi siamo la società, c'è un contratto, e non c'è frenesia di parlare di rinnovo o cessione. La cosa principale è che lui stia bene e che l'affaticamento all'adduttore lo possiamo tenere sotto controllo per farlo giocare per la squadra e che ci possa far vincere le partite. E' questo il succo dell'incontro", ha aggiunto.

Pur presente in città, non ha partecipato all'incontro il presidente Rocco Commisso, che rimanda il faccia a faccia di qualche giorno. "Un giorno di questi parlerò pure con Enrico. Il rinnovo? Lui sa quanto è importante, sa che da parte nostra, specialmente da parte mia, non c'è mai stata una critica, però siamo una squadra e la squadra deve giocare insieme perché è importante per la città e per i tifosi", ha detto a firenzeviola.it.

Vedi anche Fiorentina, vertice con l'agente di Chiesa: ok la cessione, ma non alla Juve fiorentina Fiorentina, vertice con l'agente di Chiesa: ok la cessione, ma non alla Juve Vedi anche Fiorentina, Chiesa pensa all'addio: Juventus in vantaggio sull'Inter fiorentina Fiorentina, Chiesa pensa all'addio: Juventus in vantaggio sull'Inter

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments