L'ANNUNCIO

Manchester City, ufficiale il rinnovo di Guardiola fino al 2025

Il manager catalano: "Sportivamente ho deciso in un secondo. Non c'è posto migliore per me"

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

Pep Guardiola e il Manchester City insieme fino al 30 giugno 2025. Il club inglese ha ufficializzato il rinnovo del tecnico spagnolo per altre due stagioni per le felicità dei tifosi. “C'è una parte familiare nella decisione. In questo rinnovo del contratto ho coinvolto più che mai la mia famiglia, perché sono già passati 7 anni e saranno 9 anni alla fine del nuovo contratto - ha spiegato il catalano - Dal punto di vista sportivo, ho deciso in un secondo".

Guardiola, al sito ufficiale del City, ha spiegato il forte legame che lo lega al club. "Non posso essere in un posto migliore perché in questi 7 anni ci sono stati momenti brutti, brutti. La società, a cominciare da Khaldoon Al Mubarak, l'amministratore delegato Ferran Soriano, ovviamente Txiki (Begiristain, ndr) e Omar (Berrada, ndr), le persone a me più vicine - per come mi ha supportato in questi brutti momenti, è ciò che conta davvero. Puoi vincere una volta ogni tanto in un club. Quando vinci tanto, è impossibile farlo senza il supporto della tua dirigenza. Fin dal primo giorno qui ho sentito qualcosa di speciale. Conosco le conversazioni che ho con il nostro presidente Khaldoon e le persone ogni giorno. Ho sempre fatto del mio meglio. L'ho fatto dal primo giorno e lo farò fino alla fine".

Il binomio City-Guardiola è uno dei più vincenti nella storia del calcio inglese. Dall'estate del 2016 a oggi, sono ben 11 trofei in bacheca, tra cui 4 Premier League negli ultimi 5 anni, oltre a 1 FA Cup, 4 Carabao Cup e 2 Community Shield. Nella stagione 2018-2019, il City è diventato il primo club nella storia inglese a vincere tutti e 4 i trofei nazionali, con il record di punti (100), gol segnati (106), vittorie (32) e margine sulla seconda (19). Da record anche i numeri di Guardiola: miglior media punti in Premier (2,4), la più alta percentuale di vittorie (74%), miglior media gol (2,5) e minor media per gol subiti (0,8). Un capolavoro a cui manca solo la ciliegina: la vittoria della Champions League, accarezzata ma sfumata nella stagione 2020-2021, con la sconfitta in finale contro il Chelsea.

Vedi anche Guardiola risponde a Ibra con sarcasmo: "Ha ragione, sono geloso di Haaland" Milan Guardiola risponde a Ibra con sarcasmo: "Ha ragione, sono geloso di Haaland"

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti