L'AUTOPROMOZIONE

Ibrahimovic: "Manchester United, se serve sono qui"

Zlatan si offre ai Red Devils: "Potrei tranquillamente giocare in Premier League"

  • A
  • A
  • A

Alle soglie dei 38 anni Zlatan Ibrahimovic sta vivendo una seconda giovinezza negli Stati Uniti: si è messo definitivamente alle spalle gli infortuni che di fatto lo portarono lontano dall'Europa e sta segnando a raffica in Mls trascinando i suoi Galaxy: "Prego, Los Angeles", ha scritto in un recente ironico tweet, con evidente riferimento ai dovuti ringraziamenti che a suo modo di vedere gli dovrebbero i tifosi dopo la doppietta nel derby.

Una piccola spacconata, in stile Ibra, che fa il pari con le parole rilasciate nell'ultima intervista, una vera e propria autopromozione: "Potrei tranquillamente giocare in Premier League, per cui se lo United ha bisogno di me, io sono qui", ha detto Zlatan. Fino a dicembre, in realtà, lo svedese è legato contrattualmente ai Galaxy, poi teoricamente potrebbe tornare ai Red Devils: "Ho visto l'ultima partita e sono stati sfortunati - ha spiegato in merito alla sconfitta con il Crystal Palace - Se Rashford avesse segnato il rigore, sarebbe stata un'altra partita. Pogba? Ho parlato con lui e gli ho dato qualche consiglio. Ma non vi dico cosa gli ho detto".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments