e-prix jakarta

Formula E Jakarta, Mortara: "Pista nuova? Mi piacciono le sfide"

Di Grassi: "Il circuito metterà alla prova ogni aspetto delle vetture". D'Ambrosio: "Nessuno conosce il circuito, siamo tutti alla pari"

  • A
  • A
  • A

La Formula E pronta a scoprire l'Indonesia e il circuito di Jakarta, inserito per la prima volta nel Mondiale elettrico (sabato mattina alle 9.45 la gara su Italia 1 e Sportmediaset.it): riparte la caccia a Stoffel Vandoorne, capoclassifica sulla Mercedes, a partire proprio da Edoardo Mortara, primo inseguitore del Belga. "Non vedo l'ora di correre per la prima volta su questa pista: a prima vista sembra impegnativa ma amo imparare dunque sono impaziente di scoprire curve e caratteristiche. A Berlino siamo andati benissimo e spero che l'ottima forma prosegua questa settimana" le parole dell'italo-svizzero della Venturi.

© instagram

Lucas Di Grassi, compagno di Mortara, ha già corso 16 volte in Asia in passato raccogliendo sette podi e cerca una spinta per risalire la classifica: "Mi sembra che il circuito sia un buon mix di curve a bassa, media e alta velocità: verranno messi alla prova tutti gli aspetti delle vetture. Il lavoro al simulatore mi è sembrato buono, ora dobbiamo metterlo in pratica in pista. Sappiamo di poter lottare per le prime posizioni".

Il team principal Jerome D'Ambrosio: "Nuova città e nuovo circuito, quindi a Jakarta partiamo tutti alla pari. Non vediamo l'ora di provare a sfruttare tutto lo slancio che i buoni risultati in Germania ci hanno portato".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti