GP TURCHIA F.1 PROVE LIBERE 2

Verstappen e Leclerc sognano la prima fila ma la Mercedes è in agguato

Max Verstappen ripete nel turno del pomeriggio il miglior tempo della mattinata e chiude imbattuto la prima giornata di prove del GP di Turchia. Ferrari seconda con Leclerc.

di
  • A
  • A
  • A

Percorso netto di Max Verstappen ad Istanbul: il pilota della Red Bull più veloce di tutti anche nel secondo turno si prove libere con 401 millesimi di vantaggio su Charles Leclerc che si mette alle spalle entrambe le Mercedes: Valtteri Bottas è terzo (+0.575), Lewis Hamilton quarto (+0.850). Red Bull quarta con Alexander Albon, seguito dalle Alpha Tauri di Daniil Kvyat e Pierre Gasly. Passo indietro dll'altro ferrarista Sebastian Vettel che chiude ottavo ad un secondo e sette decimi da Verstappen.

Le condizioni anomale dell'Istanbul Park regalano un venerdì da leoni a Max Verstappen ed a Charles Leclerc. Il primo si piazza in cima alla classifica dai tempi in entrambe le sessioni da novanta minuti mentre il  ferrarista (terzo al mattino dietro ad entrambe le Red Bull), si mette alle spalle di Max nel turno del pomeriggio e fa soprattutto segnare la miglior performance nello scorcio finale del turno, dedicato alla ricerca della prestazione in assetto da gara. Condizione che, oltre al monegasco, premia anche il suo compagno di squadra Sebastian Vettel, alla fine ottavo della classifica.

Mercedes per una volta battute ma... è solo venerdì. Molto spesso il più rapido di tutti ad inizio weekend, Valtteri Bottas deve questa volta accontentarsi del terzo tempo con un distacco di olre mezzo secondo da Verstappen. Cresce rispetto ad una "svogliata" sessione mattutina anche Lewis Hamilton che sarà certamente al massimo della forma per la caccia alla pole position (per la quale comunque Verstappen è un sicuro sfidante)  e poi naturalmente per il GP che potrebbe (dovrebbe) consentirgli di mettere le mani sul titolo iridato numero sette. Per adesso Lewis è quarto ad otto decimi dal leader. Sopra il secondo il ritardo del resto dal gruppo, aperto da Alexander Albon. All'ennesimo weekend da ultima spiaggia per poter conservare il posto, il pilota britannico di origini asiatiche strappa la quinta posizione ad un secondo e 33 millesimi dal proprio capitano. Buona performance di squadra per l'intera "famiglia allargata" Red Bull, visto che il sesto ed il settimo tempo li fanno segnare rispettivamente Daniil Kvyat e Pierre Gasly, con il russo in questo scorcio di campionato piuttosto frequentemente davanti al francese.

Lance Stroll con la Racing Point e Lando Norris con la McLaren seguono il già citato Vettel (ottavo, appunto) a chiudere la top ten del secondo turno di prove. Il canadese fa meglio del compagno di squadra Sergio Perez (non molto distante: undicesimo) mentre il britannico non brilla particolarmente nel giorno del suo ventunesimo compleanno ma è a sua volta davanti all'altra McLaren che Carlos Sainz piazza nella casella quattordici della classifica. Delude la Renault che a partire dalla fine dell'estate era cresciuta parecchio, fino a portare due volte sul podio Daniel Ricciardo. L'australiano è Quindicesimo, dietro anche al compagno di squadra Esteban Ocon (dodicesimo). Tredicesima e quindicesima posizIone per le Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen, quest'ultimo vincitore - quindici anni fa - della prima edizione del GP della Turchia.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments