GP PORTOGALLO F.1 LIBERE 1

Libere 1 a Portimao: acuto di Bottas davanti alle Red Bull, Leclerc 4. davanti ad Hamilton

È del finlandese della Mercedes il miglior tempo nella sessione di prove libere che ha aperto il programma del terzo appuntamento del Mondiale.

di
  • A
  • A
  • A

Valtteri Bottas mette in fila le Red Bull nella FP1di Portimao, staccando di 25 millesimi Max Verstappen e di 198 l'altra Red Bull di Sergio Perez mentre Lewis Hamilton è protagonista di un avvio di fine settimana piuttosto sottotono e non va al di là del quinto tempo finale, battuto in extremis da Charles Leclerc (+0.236)  con la migliore delle Ferrari. Per Sainz un errore  ed alla fine nono tempo ad un secondo da Bottas.

Per Valtteri un "pronti via" portoghese che scaccia i fantasmi (e gli spaventi) imolesi ed argina la sfida Red Bull al giro di boa di un venerdì fin qui invece complesso per Lewis Hamilton, il cui GP del Portogallo inizia senza troppo smalto. Gara dopo gara la sfida dei Tori alle Frecce Nere si fa più efficace. A Portimao Verstappen ha messo in pista la qualità e la grinta di sempre, segnando il secondo tempo a  soli 125 millesimi da Bottas, subito dopo essersi lamentato delle vibrazioni provocate dalle proprie gomme... Il messicano Perez lo segue a 198 millesimi mentre Leclerc conferma i progressi ferraristi e sta davanti ad Hamilton.

Alle spalle del sette volte iridato sfila la linea verde e verdissima del Mondiale: Gasly, Russell, Norris, Sainz (autore di un lungo nel suo giro buono), Ocon e Stroll occupano le posizioni dalla sesta all'undicesima mentre il rookie Tsunoda sembra un po' rientrato nei ranghi ed è tredicesimo (staccato di sette decimi dal compagno di squadra Gasly)  alle spalle di Ricciardo. Il test driver Ferrari Callum Ilott prende il posto di Antonio Giovinazzi sull'Alfa Romeo C41 per la FP1 e chiude diciassettesimo: non lontano da Kimi Raikkonen (autore lo scorso a Portimao di un primo giro da sorpassi in serie) e... davanti a Mick Schumacher, al quale ha conteso per tutta la scorsa stagione il titolo della Formula 2.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments