F.1 GP SPAGNA PROVE LIBERE 2

GP Spagna, Hamilton in cattedra, Verstappen in agguato. Passo indietro Ferrari

Dominio Mercedes nel secondo turno di prove libere del Gran Premio di Spagna. Verstappen all'inseguimento, sorprende Ricciardo con la Renault.

di
  • A
  • A
  • A

Bottas davanti a tutti al mattino, Hamilton miglior tempo al pomeriggio. Nel secondo turno di prove libere solo Max Verstappen (terzo a 821 millesimi) e Daniel Ricciardo (quarto con la Renault a 985 millesimi) restano sotto al secondo di distacco. Sesto tempo per Charles Leclerc (+1.264) alle spalle della Haas (con power unit Ferrari) di Romain Grosjean. Solo 12esimo Sebastian Vettel.

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas si spartiscono il bottino della prima giornata di prove libere e i distacchi rifilati alla concorrenza portano inevitabilmente a pensare che la caccia alla pole position del Gran Premio di Spagna sarà una sfida in famiglia tra i piloti della Mercedes. Nella sessione pomeridiana il sei volte campione del mondo (vincitore delle tre ultime edizioni del GP e di quella del 2014) ha ottenuto un tempo (1.16.883) di soli 98 millesimi più alto di quello che era valso al suo compagno di squadra la testa della classifica dei tempi del mattino (1.16.785).  Autore del terzo tempo nelle Libere 1, Max Verstappen si è ripetuto al pomeriggio, avvicinandosi di poco alla Mercedes di testa (939 millesimi al mattino, 821 al pomeriggio). Il pilota olandese della Red Bull (che a Barcellona ha conquistato il suo primo successo in Formula Uno nel 2016, oltretutto all'esordio con la Red Bull) prenota di fatto un posto in seconda fila ... con vista sulla prima e la possibilità di provare ad inventarsi qualcosa al via, per scombinare i piani delle Frecce Nere... In attesa che il passaggio alla mappatura unica delle power unit dall'inizio delle qualifiche alla fine della gara (che sarà introdotta dal prossimo GP del Belgio a fine mese), possa contribuire a rianimare lo show delle qualifiche.

La seconda fila è l'obiettivo massimo della Ferrari per le qualifiche ma la missione non sarà delle più semplici perchè il secondo turno di prove libere ha detto che Renault, McLaren, Racing Point e ... addirittura Haas hanno concrete chances di mettere in difficoltà le Rosse. Daniel Ricciardo ha addirittura portato la sua Renault alla quarta piazza delle Libere 2, riuscendo tra l'altro a rimanere sotto al secondo di ritardo da Hamilton (985 millesimi). Il migliore ferrarista è "inevitabilmente" Charles Leclerc (+1.264), ma davanti al monegasco si è piazzato Romain Grosjean con la Haas spinta dalla power unit di Maranello (Magnussen con la monoposto gemella è solo sedicesimo). Deciso passo indietro invece per Sebastian Vettel (vincitore del GP di Spagna dell'ormai lontano 2011), passato dal quinto tempo della prima sessione al dodicesimo della seconda, ad oltre un secondo e mezzo da Hamilton.

La top ten delle Libere 2 è completata da Carlos Sainz (fin qui in ombra sulla pista di casa), dal rientrante Sergio Perez, da Esteban Ocon con la Renault e da Pierre Gasly con la Alpha Tauri (Kvyat quindicesimo), in quest'ordine dalla settima alla decima posizione con Lance Stroll (undicesimo) a precedere appunto Vettel. Al di sotto delle attese Alexander Albon (13esimo con la Red Bull, a otto decimi da Verstappen) e Lando Norris. Il pilota della McLaren (quinto nel Mondiale dietro a Leclerc e davanti allo stesso Albon), è solo quattordicesimo.

Giornata difficile per  Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi  (17esimo e 18).  Dietro alle due Alfa Romeo ci sono solo le Williams di Nicholas Latifi e George Russell, quest'ultimo entrato in azione al pomeriggio, dopo aver lasciato il volante all'israeliano Roy Nissany nei novanta minuti della prima sessione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments