F1, stallo Monza: la firma non arriva

Dopo la fumata bianca, il silenzo più totale sul rinnovo

F1, stallo Monza: la firma non arriva

La fumata bianca c'è stata, ma la firma sul contratto non è ancora arrivata: l'Autodromo di Monza vive così una situazione di stallo. Il 2 settembre scorso, alle 15 durante le Libere 2, un raggiante Sticchi Damiani al fianco di Bernie Ecclestone annunciava l'accordo per il rinnovo triennale del GP. Da quel momento in poi, però, è calato il sipario: silenzio totale.

I due si sono dati appuntamento a Londra per mettere tutto nero su bianco, ma quando? Una domanda che sta iniziando a circolare con insistenza negli ambienti vicini all'Autodromo. Quesito legittimo visto che Imola non ha abbandonato l'idea di strappare alla Brianza il GP d'Italia. In più il Codacons a voler far chiarezza sulle cifre, quei 68 milioni di euro necessari per avere la gara in calendario fino al 2019. Quattro milioni e mezzo di euro garantiti dalla Regione Lombardia, 12,5 dall'Aci e i restanti a carico del circuito. Situazione nebulosa visto che, a complicare il tutto, c'è anche il passaggio di proprietà dell'Autodromo entro fine anno: da Aci Milano ad Aci Roma.

L'unico segnale positivo è arrivato dalla Fia che ha inserito il GP di Monza il 3 settembre nel calendario provvisorio del 2017. Il tutto senza asterisco che, invece, figura a fianco degli appuntamenti di Hockenheim e di San Paolo. In più c'è da registrare che gran parte dei piloti e degli addetti ai lavori si sono schierati a favore del circuito brianzolo. Ricordiamo su tutti Rosberg e Massa che sono usciti allo scoperto: "Una gara storica, impensabile un Mondiale senza correre a Monza".

La gara e l'accordo triennale non sembrano essere in discussione, sia chiaro, ma si spera che la firma possa arrivare il prima possibile anche perché la macchina produttiva si è fermata.



TAGS:
Motori
F1
Formula 1
Monza
Autodromo

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X