F1, Sochi: Rosberg zar di Russia

Nico cala il poker in Formula 1, Hamilton chiude secondo. Vettel fuori, Kimi 3°

di NICCOLO' DE CAROLIS

Gran Premio di Russia a Sochi vinto dalla Mercedes di Nico Rosberg che cala il poker in Formula 1. Primo posto mai messo in dubbio, Lewis Hamilton rimonta ma chiude secondo. Le Ferrari sfortunate e colpevoli: Sebastian Vettel viene tamponato al via da Kvyat e deve abbandonare subito la gara, Kimi Raikkonen (3°) non riesce mai a impensierire le Mercedes. In classifica Rosberg (100) allunga su Hamilton (57) e Raikkonen (43).

Un'altra gara passata interamente in testa per Rosberg che vince di nuovo con una facilità incredibile. Mentre gli altri alle sue spalle si sorpassano e si scontrano, Nico può fare il suo ritmo che vale la settima vittoria consecutiva. Grande gara anche di Lewis Hamilton che con un'ottima partenza recupera cinque posizioni. Il britannico questa volta non sbaglia niente e riesce sempre a sfruttare il momento giusto per effettuare i sorpassi. Dopo essersi fumato Raikkonen e Bottas, si lancia in un disperato inseguimento al compagno di squadra e questa volta quasi riesce ad impensierirlo. Causa anche alcuni doppiaggi, Hamilton si porta a 7 secondi da Rosberg, ma l'ennesimo problema tecnico alla sua macchina lo rallenta. I tecnici dai box gli comunicano che la pressione dell'acqua è fuori dai parametri e Lewis è costretto ad alzare il piede dall'acceleratore. Mercedes sempre più dominante, 24esima doppietta per i due piloti, mai nessuna coppia era riuscita a fare altrettanto.

La Ferrari questa volta è colpita anche dalla malasorte, o meglio dagli errori altrui. Con una partenza aggressiva Vettel si porta subito in quinta posizione ma ancora Kvyat, forse messo sotto pressione dal pubblico di casa, con una manovra inspiegabile gli va addosso forandogli la gomma. Come se non bastasse il pilota russo lo sperona di nuovo nella curva successiva, mettendolo definitivamente fuori causa. Kvyat dovrà poi scontare una penalità drive through insieme a 3 punti in meno sulla patente. Raikkonen invece non riesce ad andare oltre il terzo posto. Sul conto di Kimi pesano due sorpassi subiti in maniera troppo facile, uno da Bottas al rientro della Safety Car e l'altro dalla Mercedes di Hamilton. Kimi riesce a rimediare con il cambio gomme e a passare il connazionale della Williams, ma le Mercedes ormai sono troppo lontane. Il ferrarista comunque finisce in crescendo tagliando il traguardo a 7 secondi da Hamilton.
Ai piedi del podio si posizionano le due Williams di Bottas e Massa, che portano a casa un ottimo risultato. Fernando Alonso mette insieme la miglior prestazione da quando è in McLaren con il sesto posto, coronato anche dalla decima posizione del compagno Button. Molto positive anche le posizioni della Renault di Magnussen (7°), della Haas di Grosjean (8°) e di Sergio Perez con la Force India (9°).


TAGS:
Formula 1
Sochi
Ferrari
Mercedes
Raikkonen
Vettel
Rosberg
Hamilton

Argomenti Correlati

VOTATE

F1, poker di Rosberg: Ferrari già fuori dai giochi per il titolo?