F1, Hamilton sempre leader a Baku

Ferrari a due volti: Vettel quinto, Raikkonen rallentato da problemi al motore

di
  • A
  • A
  • A

Lewis Hamilton ha confermato il suo feeling con la pista di Baku e chiude davanti a tutti anche la terza sessione di prove libere del GP d'Europa di F1. In Azerbaigian l'inglese della Mercedes si è messo tutti alle spalle con il gran tempo di 1'44"352. Secondo Rosberg a meno di tre decimi. Poi Hulkenberg (Force India), Ricciardo (Red Bull) e un redivivo Vettel con la Ferrari, mentre Raikkonen è stato appiedato dalla sua SF16-H e ha chiuso 10°.

Ennesima grande sfortuna per il finlandese, lasciato senza potenza dal suo motore e costretto a interrompere a lungo le prove a metà del turno. Per lui solo qualche giro nel finale, ma rischio di cambio power-unit scongiurato. Il tutto mentre il suo compagno di team Sebastian Vettel ha riportato il sole sul Cavallino dopo un venerdì con qualche preoccupazione. E adesso le speranze di vedere una Ferrari competitiva anche in gara tornano a farsi importanti. Certo, non sarà facile lottare per la vittoria con le due Mercedes, ma su questa pista tutto è più aperto. Anche perché l'impressione è che Rosberg e Hamilton possano darsi fastidio tra di loro e a godere potrebbe essere il terzo incomodo in rosso. Sempre che Red Bull, Williams e anche Force India non preparino uno scherzetto a Maranello.

Ancora problemi per la pista visto che all'inizio della sessione è saltata una grata all'ingresso della pit-lane al passaggio di Bottas. Peccato che abbia rovinato il fondo piatto della Williams, mandando su tutte le furie il team inglese, costretto a perdere l'intera sessione per sostituirlo. Guai anche per Perez, che ha distrutto la sua Force India andando a sbattere pesantemente alla fine.

Leggi Anche