F1, Bottas in pole a Silverstone

Terzo Leclerc con la Ferrari a meno di 8 centesimi, solo 6° un deludente Vettel

di
  • A
  • A
  • A

Valtteri Bottas partirà in pole position nel GP di Gran Bretagna, decima tappa del Mondiale F1. Il finlandese della Mercedes ha girato in 1'25''093, regolando il compagno di team Hamilton per appena 6 millesimi. Terzo tempo per la Ferrari di un comunque straordinario Charles Leclerc che ha chiuso ad appena 79 millesimi dalla Freccia d'Argento. In seconda fila con lui la Red Bull di Verstappen, solo 6° un deludente Sebastian Vettel.

Dopo quattro stagioni di dominio si è così interrotto il filotto di pole di Hamilton sul tracciato di casa. Il leader del Mondiale si è dovuto arrendere all'esplosione finale di un Bottas in ombra per tutte le qualifiche, ma poi tremendamente efficace quando è arrivato il momento di fare sul serio. Valtteri partirà dalla prima casella per la quarta volta in stagione, diventando il miglior poleman di questo 2019.

Per la Mercedes è la settima doppietta in qualifica dell'anno, arrivata nonostante la straordinaria performance di un Charles Leclerc scatenato, che ha dato tutto fino all'ultimo assalto per provare a rovinare la festa delle Frecce d'Argento. Il monegasco non è riuscito a trovare quell'incremento di performance che si aspettava nel Q3, dopo due turni in cui aveva girato a ritmi altissimi. Una qualifica comunque ottima la sua, al contrario di quella del compagno di team Vettel: il tedesco ha avuto un tracollo nel Q3, scivolando a quasi sette decimi dalla vetta (+ 0''694) e finendo alle spalle del giovane compagno per il terzo weekend di fila. A complicargli le cose, anche il fatto di partire alle spalle di entrambe le Red Bull, con Verstappen (4° a + 0''183) che è riuscito a battere ancora Gasly (5° a + 0''497).

Da sottolineare che le due Rosse prenderanno il via con gomma soft, a differenza di Mercedes e Red Bull che hanno scelto la media come mescola di partenza. Seb e Charles dovranno dunque effettuare il pit-stop in anticipo rispetto ai rivali. Il loro passo gara resta tra l'altro un'incognita, visto il ritmo tutt'altro che impressionante messo in mostra nelle Libere 2.

In quarta fila scatterà un grande Daniel Ricciardo con la prima delle Renault (+ 1''089), affiancato dalla McLaren del solito Norris (+ 1''131), mentre in quinta partirà un sorprendente Albon con la Toro Rosso (+ 1''252), bravo a tenersi dietro l'altra Renault di Hulkenberg (+ 1''293). Sabato pomeriggio complicato per l'Alfa Romeo: sia Giovinazzi sia Raikkonen non sono riusciti a superare il taglio del Q2 e partiranno rispettivamente in undicesima e dodicesima posizione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments