F1 Brasile, Hamilton vola in FP1

Bottas 2° a un decimo, 3° e 6° tempo per le Ferrari di Raikkonen e Vettel

di
  • A
  • A
  • A

Partono fortissimo le Mercedes nella prima sessione di libere del GP del Brasile. Lewis Hamilton, fresco di quarto titolo mondiale, ha chiuso col miglior tempo in 1'09''202, tenendosi dietro il compagno di team Valtteri Bottas (+ 0''127). Decisamente più consistenti i distacchi degli altri big: 3° tempo per la Ferrari di Raikkonen (+ 0''542), davanti alle due Red Bull di Verstappen-Ricciardo e all'altra Rossa di Vettel (6° a + 0''782).

Il campione del mondo è tutt'altro che in vacanza. Hamilton mette subito le cose in chiaro e a due settimane dalla conquista del titolo iridato inizia col piede giusto quello che sarà il penultimo weekend della stagione di Formula 1. Il britannico ha fatto volare la sua W08 sia con le gomme soft, sia con le supersoft (la mescola più morbida a disposizione), stampando un crono già abbondantemente sotto la pole position del 2016 e sotto il record della pista che durava dal 2004. La Mercedes, che alla vigilia del fine settimana di Interlagos aveva annunciato di voler iniziare a concentrarsi sugli sviluppi in vista del 2018, sembra in realtà ben piantata al presente, visto che anche Valtteri Bottas è stato velocissimo, finendo alle spalle del compagno di scuderia per poco più di un decimo.

Restano per ora lontane le Ferrari, quantomeno in fase di simulazione di qualifica. Kimi Raikkonen si è messo alle spalle delle due Frecce d'Argento, ma con oltre mezzo secondo di ritardo, mentre Sebastian Vettel ha accusato quasi otto decimi da quello che per tutta la stagione era stato il suo rivale per il titolo. Più confortanti le indicazioni sul passo gara, visto che Seb è stato in grado di completare diversi giri sugli stessi tempi delle Mercedes, se non migliori.

In mezzo alle monoposto del Cavallino hanno chiuso le due Red Bull, un po' deludenti dopo gli incredibili progressi mostrati a Città del Messico. Verstappen (+ 0''548) ha ottenuto il 4° tempo a soli 6 millesimi da Raikkonen, mentre Ricciardo (+ 0''626) ha finito solamente 5° e con la certezza di dover perdere 10 posizioni in griglia di partenza per la sostituzione dell'MGU-H sulla sua power unit. Entrambi sono stati anche alle prese con problemi di consumo gomme e di mancanza di grip.

Buon avvio per la Williams del padrone di casa Felipe Massa, al penultimo weekend della carriera in Formula 1. Il brasiliano ha girato col 7° tempo davanti alla McLaren di Vandoorne, alla Force India di Ocon e all'altra McLaren di Alonso, che chiude la top 10.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments