F1, Hamilton domina le Libere 1

L'inglese è il più veloce davanti alla Red Bull di Verstappen, 4° Vettel

di
  • A
  • A
  • A

Lewis Hamilton mette tutti in riga nella prima sessione di prove libere del GP d'Austria. Il britannico della Mercedes chiude con un eccezionale 1''05''975, stampato per altro con le gomme soft, mettendosi alle spalle la Red Bull di Verstappen (+ 0''190) e il compagno di team Bottas (+ 0''370). Quarta la Ferrari di Vettel (+ 0''449), sesta quella di Raikkonen (+ 0''873). Tutti i piloti tranne Lewis hanno girato con le supersoft.

Hamilton prova già a stabilire le gerarchie. Quello ottenuto in FP1 è un tempo spaventoso (già quasi 2 secondi più basso della pole del 2016) e il fatto che sia stato centrato utilizzando la mescola più dura tra quelle messe a disposizione dalla Pirelli a Spielberg (la gialla) deve necessariamente far suonare un campanello d'allarme.

In una sessione caratterizzata dai molti errori dei piloti, alle prese con lunghi, testacoda, difficoltà nell'affrontare le curve con i dissuasori e grossi problemi di sovrasterzo, l'unico a tenere testa all'inglese è Max Verstappen, che con la mescola intermedia (la supersoft) stampa negli ultimi minuti un ottimo 1''06''165, nonostante una botta iniziale contro le barriere che gli aveva fatto perdere parecchio tempo.

Nella top 3 c'è anche l'altra Mercedes di Bottas, seguita a ruota da Sebastian Vettel con la prima delle Ferrari. Il tedesco è apparso leggermente in difficoltà rispetto al rivale mondiale e alla fine del turno, nonostante la mescola di vantaggio, accusa quasi mezzo secondo di ritardo. Per altro, anche nella simulazione di passo gara portata avanti nei minuti finali, la Rossa di Seb ha girato su tempi decisamente più alti, complice un po' di traffico. È solo la prima sessione del weekend e nel box del Cavallino si sono concentrati soprattutto sulla ricerca dell'assetto in vista di domenica, ma il quattro volte campione del mondo sembra già dover inseguire.

Sesto tempo per Kimi Raikkonen, che chiude alle spalle del trionfatore di Baku, Daniel Ricciardo, quinto a + 0''654 da Hamilton. Nella top 10 anche le McLaren di Vandoorne e Alonso (7° e 9°, entrambi i tempi ottenuti con le ultrasoft), la Toro Rosso di Kvyat (8°) e Esteban Ocon con la prima delle Force India.

Sulla FP2 del pomeriggio incombe il rischio pioggia.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments