TEST F1

Formula 1, test Abu Dhabi: la Mercedes di Bottas precede Vettel, la Red Bull si nasconde  

Si provano le nuove gomme: il finlandese chiude con il tempo più veloce, la Ferrari è subito dietro

  • A
  • A
  • A

Va a Valtteri Bottas il tempo più veloce nella prima giornata di test ad Abu Dhabi, con i team di Formula 1 in pista per comparare le gomme della stagione 2019 con quelle del 2020: il finlandese della Mercedes chiude in 1:37.124. Secondo su Ferrari è Sebastian Vettel, a +0.867 e con qualche noia agli scarichi. Si nasconde la Red Bull, che con Max Verstappen termina a quasi tre secondi dal leader. In ritardo Kimi Raikkonen, 10° su Alfa Romeo.

La Mercedes riparte esattamente dal punto in cui aveva salutato tutti al termine ufficiale della stagione 2019 di Formula 1: dominando in quel di Abu Dhabi. Con Lewis Hamilton a riposo, tocca al compagno Valtteri Bottas mandare in pista la monoposto che si è aggiudicata a mani basse i due mondiali appena conclusi. E il risultato non cambia, anche se stavolta in pista si va non per vincere ma per provare le gomme messe a punto dalla Pirelli in vista del 2020. Sta di fatto che davanti a tutti c'era e continua ad esserci una Mercedes, con Bottas autorevolmente primo davanti a Sebastian Vettel per tutto il giorno e poi in grado di piazzare una zampata negli ultimi minuti che porta la Ferrari dal distacco di poco più di un decimo a quello di 867 millesimi (non lontano quindi dal secondo pieno). Va detto che il tedesco del Cavallino vive un'altra giornata non semplice, in cui viene rallentato da qualche problema agli scarichi superato solo nel pomeriggio inoltrato e rischia poi addirittura l'ennesimo contatto di un 2019 da questo punto di vista stregato: la Ferrari e la Racing Point di Perez si evitano infatti di un nonnulla.

Sorride invece la Toro Rosso, in una delle sue ultime uscite con questo nome prima di trasformarsi definitivamente in Alpha Tauri: Daniil Kvyat è infatti terzo, precedendo di quasi due secondi la "sorella maggiore" Red Bull, che però con Max Verstappen compie un numero altissimo di giri dando la netta impressione di aver svolto un lavoro diverso da quello degli altri, senza cercare il tempo (l'olandese chiude 7°, a +2.802 da Bottas). Tanti giri anche per l'Alfa Romeo, che però termina qualche minuto prima degli altri il lavoro in pista per problemi tecnici e sicuramente non trova un riscontro positivo dal cronometro: Kimi Raikkonen chiude infatti decimo e lontanissimo dal leader, superato anche da una Williams che con George Russell svolge anche un evidente lavoro di aerodinamica sulla propria vettura.

TEST ABU DHABI, GIORNATA 1: I TEMPI

1. Valtteri Bottas (Mercedes) 1:37.124

2. Sebastian Vettel (Ferrari) +0.867

3. Daniil Kvyat (Toro Rosso) +1.599

4. Sergio Perez (Racing Point) +1.310

5. Romain Grosjean (Haas) +2.402

6. Lando Norris (McLaren) +2.617

7. Max Verstappen (Red Bull) +2.802

8. Esteban Ocon (Renault) +2.838

9. George Russell (Williams) +3.254

10. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) +3.779

11. Sean Gelael (Toro Rosso) +4.536

12. Roy Nissany (Williams) +7.636

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments