GP GRAN BRETAGNA

F1 Silverstone: Verstappen fa il vuoto, Ferrari a "sandwich" tra le deludenti Mercedes

Il pilota olandese chiude la sessione dando oltre sette decimi a Norris ed Hamilton, Rosse in top 10

di
  • A
  • A
  • A

È di Max Verstappen il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del GP della Gran Bretagna, decima tappa stagionale del mondiale di Formula Uno. In un venerdì atipico per le monoposto, che affronteranno nel pomeriggio le qualifiche in vista della Sprint Qualifying, l'olandese si impone su Norris e la Mercedes di Hamilton. Quarto tempo per Leclerc, a quasi otto decimi dalla Red Bull, sesto Sainz (+0''888).

"Sette decimi? Ma com'è possibile?". Una reazione via radio di Lewis Hamilton che sintetizza perfettamente la prima sessione di prove libere del GP di Gran Bretagna a Silverstone dove Max Verstappen ha fatto il vuoto tra sé e le altre monoposto. Una prestazione da applausi per il pilota Red Bull, capace di chiudere la sessione con 779 millesimi di vantaggio sul secondo Norris e uno in più su Hamilton, ben 780 millesimi che fanno suonare il campanello d'allarme per il britannico. Una sessione sui generis, l'unica del venerdì per le monoposto che si apprestano a vivere il weekend della Sprint Qualifying che rivoluzionerà il programma, libere che sono servite ai team per studiare al meglio le strategie da utilizzare e il miglior set up da mettere in pista dato l'immediato parco chiuso.

In attesa della sessione di qualifica attesa in serata, che dirà quale sarà l'ordine di partenza per la gara Sprint di domani (che a sua volta darà la griglia di partenza della gara di domenica), Verstappen è sempre più leader e lo fa capire in maniera decisa. L'olandese oscura Norris, ridimensiona Hamilton e l'altra Mercedes di Bottas che deludono a "sandwich" tra le Ferrari. Per le Rosse, che chiudono col quarto tempo di Leclerc (a 15 millesimi dal Re Nero e con 69 di vantaggio da Bottas) e il sesto di Sainz un venerdì apparentemente positivo. Per lo spagnolo, che di certo poteva fare di più provando a ridurre il gap di quasi nove decimi da "Super Max", un testacoda a poco più di 15' dalla fine della sessione a causa di alcune vibrazioni che hanno fatto girare la sua SF21 facendola andare lunga sulla ghiaia.

Chiudono nella top 10 della FP1 anche l'Aston Martin di Vettel, l'altra Red Bull di Perez, la McLaren di Ricciardo e l'Alpine ritrovata di Ocon. Delude, e resta un po' più indietro l'Alpha Tauri, 11° Gasly e 12° Tsunoda, mentre le Alfa Romeo chiudono col 13° crono di Giovinazzi e il 15° di Raikkonen dietro ad Alonso. Delusione a domicilio anche per Russel, ultimo con la sua Williams dietro ai vari Latifi, Schumacher, Stroll e Mazepin.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments