F1 QATAR

F1 Qatar: Hamilton firma la pole numero 102, Ferrari in difficoltà. Verstappen rischia una penalizzazione

Ennesimo record per il pilota britannico, Ferrari da rivedere: settimo Sainz, tredicesimo Leclerc. Il leader del Mondiale convocato dai commissari con l'ipotesi di aver ignorato le doppie bandiere gialle 

di
  • A
  • A
  • A

E' Lewis Hamilton a conquistare la pole del GP di Qatar di Formula 1 a Losail. Prima fila condivisa col leader del mondiale Max Verstappen, convocato dai commissari con l'ipotesi di aver ignorato le doppie bandiere gialle durante il suo ultimo giro. Ad aprire la seconda fila è l'altra Mercedes di Valtteri Bottas. Quarta fila e settima casella in griglia per Carlos Sainz, male Charles Leclerc che partirà dalla settima fila in 13.a posizione.

Pista nuova, vecchie abitudini. Lewis Hamilton timbra il cartellino a Losail firmando la pole numero 102 in carriera, ennesimo traguardo storico per il pilota britannico che anche all'esordio in Qatar non perde il vizio mettendosi davanti a tutti al termine di un sabato con tanti alti e bassi per Mercedes. Dopo l'avvio di weekend tutt'altro che esaltante per la sua W12, il pilota di Stevenage conquista la prima casella in griglia di partenza staccando di oltre quattro decimi la Red Bull del leader della generale Max Verstappen che ha dovuto fare i conti con i limiti e i problemi della sua monoposto. Dopo una mattina a combattere con l'ala posteriore, danneggiata dalle continue vibrazioni dei cordoli aggressivi, il pilota olandese pecca di velocità accontentandosi della seconda posizione in griglia, ma con la consapevolezza che mai come a Losail sarà difficile avere la meglio sulle Mercedes. Ma Verstappen dovrà presentarsi dagli steward alle 13 ora locale, quattro ore prima della partenza del GP, e quindi attendere la loro decisione, che potrebbe arrivare a ridosso del semaforo verde.

La Red Bull di Max si trova a sandwich tra le "Frecce Nere" di Hamilton e Bottas, col finlandese che di certo non gli darà vita semplice come accaduto in Messico. Alla partenza, col lungo rettilineo prima di curva 1, sarà di certo battaglia tra le monoposto dei due team che fuori dalla pista continuano a darsene di santa ragione tra accuse, ricorsi e frecciatine. Al fianco di Bottas ci sarà Pierre Gasly, che al termine della sessione di qualifiche ha forato a pochi metri dal traguardo causando una bandiera gialla che ha costretto tanti ad abortire il giro.

Terza fila per Alonso e Norris, mentre le Ferrari deludono dopo le prestazioni fatte vedere nelle libere. Ad aprire la quarta fila è infatti la Rossa di Carlos Sainz, che domani partirà con la gomma media, mentre per trovare Leclerc bisogna scivolare fino alla settima fila al tredicesimo posto in griglia. Difficoltà per il monegasco che non si è trovato a proprio agio sulla SF21, tra gomme mai nella giusta finestra e un passo che lo ha costretto ad arrendersi al Q2.

Tra le due monoposto del box di Maranello si schiereranno in ordine Tsunoda, Ocon, Vettel, Perez e Stroll, mentre il monegasco condividerà la fila con la McLaren di Ricciardo.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti