LE REAZIONI

F1, Hamilton e Ferrari in coro: "Giusto cancellare il GP d'Australia"

Tutto il paddock approva lo stop. Leclerc: "Non vedevo l'ora di correre, ma la salute ha la priorità"

  • A
  • A
  • A

Tutto il mondo della Formula 1 si è trovato d'accordo sulla decisione di cancellare il GP d'Australia e rimandare il debutto della stagione a data da destinarsi, visto che adesso anche le prossime gare in Bahrain e in Vietnam sono a forte rischio. Il più critico di tutti alla vigilia del weekend di Melbourne era stato Lewis Hamilton. "Purtroppo è questa la decisione giusta. Nessuno vuole questo, tutti volevamo tornare in macchina per gareggiare ma dobbiamo essere realistici e dobbiamo mettere la salute e la sicurezza al primo piano", ha spiegato il campione del mondo.

Vedi anche La Formula 1 si ferma: rinviato il GP d'Australia Formula 1 La Formula 1 si ferma: rinviato il GP d'Australia "Questa è la realtà, le persone stanno morendo tutti i giorni, tante sono malate e anche se non lo sono vengono condizionate finanziariamente e dal punto di vista emozionale. Nessuno veramente sa per quanto avremo a che fare con questo, ma dobbiamo prendere tutti le precauzioni per mantenere sicure piu' persone possibili. So che è deludente, lo sport unisce in tempi difficili ma questa è la decisione giusta. Ascoltate gli appelli di tutti, state al sicuro. Spero di tornare in gara presto ma nel frattempo pensate a voi stessi", ha concluso.

LECLERC: "LA SALUTE E' LA PRIORITA'"
Anche Charles Leclerc è dispiaciuto di non poter correre, ma adesso la priorità è un'altra. "Dovremo aspettare ancora un po' per tornare in macchina. Non vedevo davvero l'ora di tornare al volante, ma questa è la decisione migliore, la salute di tutti è la priorità. State al sicuro tutti", il pensiero del ferrarista.

LA FERRARI: "SICUREZZA DAVANTI A TUTTO"
Anche la Ferrari ha espresso il suo totale sostegno alla decisione.. "La sicurezza di ogni membro della squadra rappresenta la priorità assoluta, soprattutto in questa fase di continua e rapida evoluzione della pandemia di Covid-19. La Scuderia esprime il suo profondo dispiacere per il pubblico dell'Albert Park che si preparava ad accogliere con il consueto entusiasmo la Fornula 1 e per i tifosi che avrebbero seguito il Gran Premio in tutto il mondo", ha spiegato in una nota.

VERSTAPPEN: "DELUSO MA DECISIONE GIUSTA"
"Non vedevamo l'ora che iniziasse la stagione . Ovviamente sono deluso, ma capiamo tutti che alla fine questa è stata la decisione giusta. Mi dispiace per tutti i fan e tutti i soggetti coinvolti. State al sicuro". Così su Instagram il pilota della Red Bull, Max Verstappen, commenta l'annullamento del Go di Melbourne.

LA FIA: "SICUREZZA E COMPETIZIONE EQUA SONO PRIORITARIE"
"Tutte le parti hanno preso in considerazione gli enormi sforzi dell'AGPC, del Motorsport Australia, dello staff e dei volontari per organizzare la gara di apertura del campionato del mondo di F1 a Melbourne, concludendo tuttavia che la sicurezza di tutti i membri della famiglia di Formula 1 e della comunità, nonché l'equità della competizione hanno la priorità". Lo sottolinea la Fia nell'annunciare nella notte la decisione sull'annullamento del GP di Australia. "La FIA e la Formula 1, con il pieno supporto dell'Australian Grand Prix Corporation (AGPC), hanno quindi deciso di annullare tutte le attivita' di Formula 1 per il Gran Premio d'Australia. Apprezziamo che questa sia una notizia molto deludente per le migliaia di fan che devono partecipare alla gara e tutti i possessori di biglietti riceveranno un rimborso completo e un ulteriore annuncio verrà comunicato a tempo debito", si legge nella nota ufficiale.

Vedi anche Sydney, messaggio in cielo: "Stop Formula 1" Formula 1 Sydney, messaggio in cielo: "Stop Formula 1"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments