GP 70° ANNIVERSARIO

F1, GP 70° anniversario: Hamilton è il più veloce, Vettel fermo per guasto

L'inglese della Mercedes precede Bottas e Ricciardo. Leclerc 7° sulla prima Ferrari, noie meccaniche per l'altra Rossa

  • A
  • A
  • A

È di Lewis Hamilton il miglior tempo nelle seconde libere a Silverstone. La sua Mercedes gira in 1:25.606, con Valtteri Bottas subito dietro (+0.176). A sorpresa, il terzo tempo è di Daniel Ricciardo su Renault (+0.815), mentre Max Verstappen su Red Bull è quarto (+0.831). Charles Leclerc su Ferrari si difende e chiude 7° a +1.206. Solo 14° il compagno Sebastian Vettel, che termina a +1.529 e nel finale si ferma per un problema al motore.

Vedi anche Formula 1, GP 70° anniversario: Bottas davanti a tutti nelle prime prove libere Formula 1 Formula 1, GP 70° anniversario: Bottas davanti a tutti nelle prime prove libere

Al termine dei 90 minuti della seconda sessione di prove libere, il dominio Mercedes resta netto: Lewis Hamilton e Valtteri Bottas confermano la loro supremazia, dopo aver dominato anche le prove della mattinata. Il miglior tempo registrato è dell’inglese, che supera quello fatto dal compagno di scuderia in FP1 e fa segnare un 1:25.606. Il finlandese è subito dietro, a 176 millesimi. Un venerdì positivo, dunque, per la casa tedesca, che anche nella gara di questa domenica punta a dominare. Dietro i due alieni della Mercedes, primo degli umani è Daniel Ricciardo: per l’alfiere della Renault un tempo decisamente migliorato rispetto alla mattina, girando in 1:26.421 (+0.815). Quarto tempo, invece, per Max Verstappen: il pilota della Red Bull accumula un ritardo da Hamilton di +0.831. Le dolenti note, invece, portano a Maranello.

Il primo ferrarista è infatti Charles Leclerc, solo settimo: il monegasco chiude con un tempo di 1:26.812 e un ritardo di +1.206 da Hamilton. Alle sue spalle, i problemi non mancano. Nel finale si ferma infatti in pista la monoposto guidata da Sebastian Vettel: dopo un inizio a rilento, il tedesco accusa un probabile intoppo al motore ed è costretto a fermarsi. Ma pochi istanti dopo arriva un'altra noia per un'altra vettura motorizzata dal Cavallino: è l'Alfa Romeo di Giovinazzi, ferma in una via di fuga dopo aver concluso la sessione con l'ultimo tempo.

Riflettori puntati, infine, sulle Racing Point di Lance Stroll e Nico Hulkenberg. Dopo la sentenza della Fia sul team anglo-canadese, i due concludono la giornata rispettivamente al quinto e sesto tempo, con un ottimo passo gara. Ma la vicenda non finisce qui, con altri sei team che chiederanno un chiarimento riguardo alla decisione della Federazione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments