F1

F1, a Spielberg piove a dirotto: via alle qualifiche

Le monoposto in pista per le qualifiche del GP della Stiria

  • A
  • A
  • A

Dopo una mattinata di attesa, con gli occhi rivolti al meteo, le monoposto scendono in pista per le qualifiche del GP della Stiria. Le condizioni meterologiche avverse, che avevano causato la cancellazione della terza sessione di libere inizialmente prevista per le 12, hanno fatto slittare di 46 minuti l'avvio delle qualifiche che saranno però fortemente condizionate dalla pioggia e da una pista bagnata.

f1, pioggia

La sessione di qualifiche, a forte rischio per tutta la giornata, sono iniziate con 46 minuti di ritardo dopo l'ok da parte della direzione di gara che, dati dei radar meteo alla mano, ha rintracciato una finestra di miglioramento delle condizioni meteo.

Per buona parte della giornata sono stati i tempi della seconda sessione di libere, avvenute ieri, a valere come crono per la qualifica e la conseguente griglia di partenza per il GP di domenica, in programma alle 15.10. Michael Masi, race director del GP della Stiria, già dalla giornata di venerdì aveva ipotizzato infatti dei possibili scenari: "Nel peggiore dei casi saremo costretti a non disputare la terza sessione di libere e le qualifiche del pomeriggio, in questo caso per la pole varranno i tempi segnati nella seconda sessione avvenuta venerdì pomeriggio" le parole di Masi che poi ha spiegato altre due opzioni: " Nel caso in cui ci fosse spazio per disputare solo le libere 3 faranno testo i tempi finali della sessione. Ma abbiamo dato un'occhiata al meteo, le qualifiche potrebbero aver luogo anche domenica mattina".

Questa mattina, a causa delle difficili condizioni della pista, era stata sospesa la gara di F3 dopo 15 giri dei 24 previsti, e la vittoria era stata assegnata al 17enne pilota danese Frederik Vesti, che al momento della sospensione era al comando con la sua Prema.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments