MOTORI

Autodromo Nazionale Monza, un restyling per i 100 anni

Il Tempio della Velocità continuerà ad essere un polo di avanguardia per il settore motoristico

  • A
  • A
  • A

L'Autodromo Nazionale Monza, universalmente conosciuto come il Tempio della Velocità, è il più antico circuito del mondo dove ancora si svolge un GP di Formula 1: nato nel 1922, è pronto a festeggiare il suo centenario e per l'occasione non solo pensa ad un restyling, ma ad una modernizzazione vera e propria, affinché l’Autodromo, come è nella sua natura da sempre, si presenti al mondo come polo di avanguardia per il settore motoristico.

In questo ultimo secolo è stato teatro di alcune tra le più grandi innovazioni sportive e tecnologiche. Sulle sue curve sono state scritte non solo importanti pagine dell'automobilismo mondiale, ma anche della ricerca scientifica. In vista di questa meta così significativa, tra i partner che affiancheranno l’Autodromo Nazionale Monza in questo percorso, ci sarà EVOLUTION DOING per lavorare al rebranding.

Si tratta di un momento di ripartenza per la struttura che si apre a nuove sfide e opportunità nell'ottica di diventare un polo di intrattenimento 365 giorni l'anno per i cittadini monzesi e non solo. Intorno all'eccellenza dell’impianto sportivo si punta a migliorare sempre di più l’aspetto dell'ospitalità perché chi entrerà nella galassia Monza possa vivere un’esperienza avvolgente e coinvolgente da ogni punto di vista, passando da semplice spettatore a partecipante attivo nel tempio del rombo dei motori.

I Vertici del circuito hanno più volte parlato di come la pandemia ha costretto il circuito stesso ad affrontare situazioni che non si erano mai verificate prima, come l'assenza di pubblico nel fine settimana del Formula 1 Gran Premio d’Italia, ma hanno anche evidenziato che i grandi sforzi organizzativi messi in atto hanno determinato una forza unica e uno spirito di guardare avanti, fondamentali per affrontare la ripresa.

Hanno spiegato inoltre che si sta lavorando affinché l’Autodromo Nazionale Monza sia sempre più una moderna azienda che abbia come fiore all'occhiello il motorsport ma che fondi la sua stabilità anche sull’entertainment e sulle esperienze emozionali per il pubblico, beneficiando inoltre dell'importante vicinanza a Milano. L'obiettivo è traghettare questa azienda nel Centenario del circuito, adottando un nuovo approccio funzionale, volto al raggiungimento di obiettivi propri delle aziende che stanno sul mercato.

L’impegno è trasversale: dal rilancio dell’area dell’ex museo, oggi temporaneamente polo per la vaccinazione anti-Covid, come nuovo punto di incontro multi differenziato, all'idea di avere un francobollo o una moneta celebrativa che centinaia di migliaia di appassionati potrebbero voler collezionare.

L’Autodromo Nazionale Monza, con il supporto di ACI-Automobile Club d’Italia (azionista principale al 90% della società che gestisce il circuito nonché casa madre) e di Automobile Club di Milano (fondatore dell’autodromo nel 1921), percorrerà il cammino verso il centenario sotto il segno della sostenibilità, perché innovazione oggi vuol dire saper capire il futuro e investire in modo che le risorse si riversino immediatamente sul territorio.

L’Autodromo costituisce un volano dell’economia ed un patrimonio che rimane a tutti.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments