L'INTERVISTA

Alessia Ventura il volto di Drive UP: "Che brividi la velocità"

La nostra inviata pronta per la prima puntata, poi la ritroveremo

  • A
  • A
  • A

Prima puntata di Drive UP speciale per Alessia Ventura: la showgirl si è messa alla guida di una Audi Q2 35 TFSI S-Line con il pancione. Un'occasione per provare una macchina da famiglia visto che la nostra inviata tra poco diventerà mamma. Noi la ritroveremo per l'ultima puntata, questa volta con il passeggino. Intanto ci ha raccontato le sue emozioni al volante.

Cos’è per te la velocità?
"La velocità è un’attrazione incredibile: mi piace da impazzire ma solo in pista dove mi è capitato di provare quel brivido, quell’ebbrezza che a volte ti lascia senza fiato... è adrenalina pura! Per strada, invece, massima attenzione. Superare i limiti di velocità o fare manovre azzardate non ha senso: il rischio per se stessi e per gli altri è dietro l’angolo".

Come è nata la tua passione per le auto?
"Fin da piccola giocavo con le macchinine, credo di averne avute un centinaio. Mio padre aveva una ferramenta/modellismo, mi portava tutte le macchinine possibili e mi sono appassionata, giocavo per ore. Poi sono passati gli anni e ho iniziato a divertirmi con le macchine telecomandate per poi passare ai go kart, ho fatto qualche piccola gara per divertimento. E infine le auto: amo guidare, sono attenta ma veloce nelle manovre, non sopporto invece chi mi rallenta il percorso... Ci sono tanti imbranati per strada e non parlo di donne".

Un aneddoto curioso alla guida?
"Non ne ho uno in particolare, ma ricordo quando ero in Olanda con la mia famiglia e c’era una pista di go kart. Io ero troppo piccola per poter guidare, ma ho rotto talmente tanto le scatole a mio padre che dalla disperazione per accontentarmi è salito con me. L’ho vinta io... 
E poi che dire, ora che sono grande, le persone che mi conoscono bene sanno che mi trasformo un po’ quando salgo in macchina, divento una maschiaccio, diciamo che qualche parolaccia mi scappa quando mi fanno arrabbiare!".

Come cambia il concetto di vettura ora con la pancia?
"Ora che sono al 9 mese sono più ingombrante certo, un po’ più lenta ma ho sempre una bella energia e faccio di tutto, continuo anche a guidare nonostante il pancione, ormai le auto di adesso sono super confortevoli e danno anche maggior sicurezza e poi voglio abituare subito la mia bambina a diventare una piccola driver".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments