Calcio ora per ora

Vialli, massaggiatore Samp: "anche malato giocava a calcio con noi"

"E' ancora troppo presto, sono troppo triste". Un commosso Sergio Vigano'

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

"E' ancora troppo presto, sono troppo triste". Un commosso Sergio Vigano' - noto massaggiatore in diverse squadre, alessandrino d'adozione, residente nel Monferrato a Lu - come gia' il 16 dicembre per la scomparsa del calciatore e allenatore Sinisa Mihajlovic, fatica a trovare le parole per salutare Gianluca Vialli, morto oggi a 58 anni a Londra, dopo una lunga lotta contro il tumore. Vialli e Vigano' insieme hanno percorso e vissuto un tratto di storia della Sampdoria. E proprio ai blucerchiati e' legato il ricordo di Vigano': "Lo scorso anno con tutti gli ex compagni di squadra ci siamo ritrovati nel suo castello a Grumello, nel Cremonese, per disputare un'amichevole. Nonostante i problemi di salute, gioco' un quarto d'ora, pensa te. Lo voglio ricordare cosi'". Vialli era legato al territorio alessandrino non solo per il calcio, ma anche per e presenze sui campi di golf della provincia per i tornei organizzati dalla Fondazione creata con il collega e amico Massimo Mauro per raccogliere fondi da destinare alla ricerca sulla Sla. "Luca sarai sempre insieme a noi...", il ricordo della Onlus sui social. Sempre disponibile anche per le iniziative benefiche sui 'green' del circuito locale SemCup.