VERSO IL DERBY

Verso Inter-Milan, il Derby dei convocati: come arrivano le due squadre

Qualche giocatore è già tornato in Italia, altri - come gli statunitensi del Milan e i sudamericani dell'Inter - lo faranno solo a ridosso del match

  • A
  • A
  • A

Tre vittorie su tre. Inter e Milan hanno iniziato al meglio la stagione in Serie A, ma al rientro dalla sosta per le nazionali ci sarà subito il Derby della Madonnina a cercare di fare chiarezza sulla squadra da battere in questo inizio di campionato. Pausa che ha svuotato tanto il Suning Center quanto Milanello con la speranza per Inzaghi da una parte e Pioli dall'altra di non ricevere brutte telefonate in giro per il mondo. In vista del Derby di sabato 16 settembre ecco la situazione dei vari giocatori convocati con le rispettive nazionali.

INTER - 16 CONVOCATI

Questi tutti i giocatori dell'Inter che sono stati impegnati in nazionale maggiore durante la pausa.

Asllani (Albania) - 140 minuti. Due partite da titolare, senza completare i 90 minuti, per Asllani che con l'Albania prima ha pareggiato 1-1 contro la Repubblica Ceca e poi ha battuto 2-0 in casa la Polonia. Il giocatore è a disposizione di Inzaghi e tornato in Italia.

De Vrij (Olanda) - 45 minuti in campo in due partite per il centrale difensivo olandese, senza grossi patemi nel 3-0 contro la Grecia.

Bastoni (Italia) - 90 minuti contro la Macedonia del Nord e un ruolo da protagonista anche nella sfida di San Siro contro l'Ucraina per il difensore nerazzurro.

Darmian (Italia) - Non è sceso in campo contro la Macedonia del Nord.

Dimarco (Italia) - 82 minuti da protagonista in Macedonia del Nord e titolarità assicurata anche contro l'Ucraina.

Barella (Italia) - 90 minuti con l'Italia in campo e chiavi del centrocampo affidate anche per la seconda partita in vista.

Frattesi (Italia) - Non ha giocato con la Nazionale italiana.

Lautaro Martinez (Argentina) - 77 minuti in campo nell'1-0 dell'Argentina contro l'Ecuador. Stasera giocherà nelle temibili alture boliviane per poi fare rientro in Italia.

Thuram (Francia) - 64 minuti in campo da subentrato nel 2-0 della Francia contro l'Irlanda, prendendo il posto dell'infortunato Giroud e trovando il primo gol in nazionale. Ora l'amichevole contro la Germania.

Pavard (Francia) - Cartellino di presenza timbrato contro l'Irlanda subentrando a un minuto dalla fine. Può giocare l'amichevole contro i tedeschi.

Dumfries (Olanda) - 175 minuti in due partite con l'Olanda, Dumfries è stato assoluto protagonista contro Grecia e Irlanda. Nel suo personale tabellino 3 assist a referto.

Sommer (Svizzera) - Titolare nella sfortunata trasferta della Svizzera in Kosovo, ha subito due gol da Muriqi nel 2-2 finale. Stasera impegnato contro Andorra in casa.

Cuadrado (Colombia) - 45 minuti nell'1-0 con cui la Colombia ha battuto il Venezuela. Uscito per un problema fisico, le condizioni dell'esterno non preoccupano e potrebbe già giocare contro il Cile prima di tornare a Milano.

Sanchez (Cile) - L'attaccante non ha preso parte alla sfida in Uruguay perché non perfettamente in forma. Contro la Colombia potrebbe andare almeno in panchina.

Arnautovic (Austria) - 45 minuti in campo nell'amichevole contro la Moldavia. Probabile partenza da titolare invece in casa della Svezia.

Calhanoglu (Turchia) - 90 minuti in campo nel deludente pareggio interno della Turchia contro l'Armenia. Oggi l'amichevole contro il Giappone.

MILAN - 14 CONVOCATI

Questi tutti i giocatori del Milan che sono stati impegnati in nazionale maggiore durante la pausa.

Mike Maignan (Francia) - 90 minuti e clean sheet contro l'Irlanda. Potrebbe giocare l'amichevole contro la Germania.

Simon Kjaer (Danimarca) - 100 minuti in due partite con due successi contro San Marino (4-0) e Finlandia (1-0) senza subire gol per il centrale danese. Novanta minuti da titolare nella prima, dieci minuti finali nella seconda.

Malick Thiaw (Germania) - Non ha preso parte alla disfatta di Wolfsburg nell'1-4 della Germania contro il Giappone. In arrivo l'amichevole contro la Francia.

Fikayo Tomori (Inghilterra) - Nell'1-1 contro l'Ucraina a Breslavia non è entrato in campo.

Theo Hernandez (Francia) - 90 minuti da titolare contro l'Irlanda e una ammonizione, ma anche un problema al polpaccio che gli ha fatto saltare due allenamenti.

Rade Krunic (Bosnia) - 180 minuti in campo per Krunic con la Bosnia nelle sfide contro Liechtenstein e Islanda.

Yunus Musah (Stati Uniti) - 90 minuti in campo nell'amichevole degli USA contro l'Uzbekistan a St Louis. Nella notte italiana tra martedì e mercoledì impegnato in un'altra amichevole contro l'Oman a Minneapolis-St Paul.

Tijjani Reijnders (Olanda) - 70 minuti spalmati su due partite con l'Olanda contro Grecia e Irlanda, sempre da subentrato.

Christian Pulisic (Stati Uniti) - 90 minuti e gol su rigore contro l'Uzbekistan nell'amichevole di St Louis. Ora l'amichevole contro l'Oman.

Samuel Chukwueze (Nigeria) - 17 minuti di gioco contro Sao Tome e Principe gli sono bastati per mettere a referto 1 gol e 1 assist nel 6-0 finale.

Olivier Giroud (Francia) - 26 minuti in campo contro l'Irlanda e un infortunio alla caviglia che lo ha fatto tornare anzitempo a Milanello.

Luka Jovic (Serbia) - 4 minuti di gioco tra Ungheria e Lituania.

Rafael Leao (Portogallo) - 137 minuti tra Slovacchia e Lussemburgo. Ha partecipato attivamente solamente a 1 dei 10 gol segnati dal Portogallo in queste due sfide (1 assist).

Noah Okafor (Svizzera) - 6 minuti nel finale nella trasferta contro il Kosovo. Potrebbe partire titolare contro Andorra.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti