L'ANNUNCIO

Ventura annuncia il suo definitivo ritiro nel giorno di Italia-Svizzera: "Ho deciso di fermarmi"

Il ct che fallì la qualificazione ai Mondiali di Russia: "Gli anni passano, voglio godermi la vita"

  • A
  • A
  • A

Oggi l'Italia può fare un passo decisivo verso i Mondiali in Qatar. Oggi, contro la Svizzera, gli azzurri campioni d'Europa in carica possono infatti incamminarsi lungo quella strada che quattro anni fa fu invece loro sbarrata dalla Svezia nella sciagurata notte del pareggio di San Siro. E proprio oggi Gian Piero Ventura, il ct che allora fallì la qualificazione alla rassegna russa ha annunciato il suo definitivo ritiro: “Ho deciso di fermarmi. Non voglio più affrontare discorsi di campo" ha dichiarato a Tuttomercatoweb. "Dopo trentasette anni di calcio con tante soddisfazioni e qualche momento negativo penso sia un mio diritto riprendere la mia vita. Gli anni passano, voglio godermi la vita. Faccio un grande in bocca al lupo a Mancini affinché possa andare ai Mondiali e vincerli”.

Nulla di sorprendente, a dire il vero. L'ultima panchina per Ventura resterà dunque quella della Salernitana, esperienza chiusa il primo agosto 2020 quando rassegnò le proprie dimissioni dopo il mancato raggiungimento dei play-off di Serie B. Esperienza che fece seguito alla breve e sfortunata avventura con il Chievo nel 2018, prima panchina su cui tornò a sedersi dopo l'esonero da ct arrivato il 15 novembre 2017, due giorni dopo l'eliminazione dell'Italia ad opera della Svezia. Si chiude così una lunghissima carriera, inevitabilmente segnata dalla catastrofe azzurra, ma anche contrassegnata dalle esperienze certamente più felici sulle panchine, per esempio del Bari e del Torino. Oggi, dunque, l'annuncio del ritiro definitivo con l'augurio che il suo successore possa riuscire dove lui ha fallito: "In bocca al lupo Mancini, vai ai Mondiali e vincili".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti