VENEZIA-FIORENTINA 1-0

Serie A, Venezia-Fiorentina 1-0: Aramu condanna i viola

Una rete nel primo tempo dell’ex attaccante del Torino piega gli uomini di Italiano, al secondo ko di fila: tre punti d’oro in chiave salvezza
 

  • A
  • A
  • A

Secondo successo in campionato per il Venezia che, con l'1-0 interno contro la Fiorentina, impone ai viola la loro seconda sconfitta consecutiva. Un primo tempo non del tutto esaltante si chiude con la rete del vantaggio firmata al 36' a porta vuota da Aramu, servito da Henry. Nella ripresa i viola fanno estremamente fatica a reagire, complice anche un nervosismo diffuso tra i giocatori: Sottil, al 77’, viene infatti espulso per doppio giallo.

LA PARTITA
Il posticipo dell’ottava giornata di Serie A regala al Venezia tre punti importantissimi in ottica salvezza: ora sono 8 (+2 su Sampdoria, Genoa e Cagliari terzultimi), mentre la Fiorentina rimane ferma a quota 12 per il secondo match consecutivo.
 
Ritmi intensi nei primi minuti di gioco al Pier Luigi Penzo, ma senza alcuna occasione da gol. La prima emozione del match viene creata da Sottil, che si libera della pressione di Ebuehi con una finta e accelera; il pallone basso e teso attraversa tutto lo specchio della porta di Romero senza che nessuno riesca a toccarlo. Poco dopo Amrabat sventaglia a destra per il cross di Callejon, ma il portiere dei Lagunari smanaccia e allontana. Al 22’ Bonaventura lascia partire un destro molto velenoso, deviato anche da Ceccaroni, sul quale Romero si allunga molto bene. Al 36’, ecco la rete del vantaggio del Venezia: Henry, lanciato in profondità da Busio, scatta sul filo del fuorigioco a tu per tu con Terracciano, tocca il pallone per l’accorrente Aramu, che a porta vuota non può sbagliare. Rete poi convalidata anche dal Var.
 
I viola impiegano un po’ di tempo per reagire al gol subìto. Al 51’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la rasoiata Bonaventura termina larga. Nel complesso, però, la gara della squadra di Italiano stenta a decollare. Si scaldano anche gli animi, con tre cartellini gialli ravvicinatissimi. Al 64’ Torreira ci prova con un destro potente di esterno collo che però si allarga troppo nella traiettoria. Nel frattempo, Sottil lascia anzitempo il match per doppio giallo mostrato dall’arbitro Massimi al 77’ (entrambi i falli sono stati commessi su Haps). Il sinistro di Duncan è leggermente alto e le ultime occasioni costruite da Gonzalez e Torreira non creano troppo grattacapi a Romero. Solo Vlahovic fa vicinissimo all’1-1 al 93’: sinistro a giro che sfiora il palo. Seconda vittoria stagionale per la squadra di Zanetti.
 
LE PAGELLE
Aramu 6,5 – L’ex Torino deposita a porta vuota il più facile dei gol, grazie all’ottima iniziativa di Henry: rete pesantissima per la vittoria dei suoi compagni di squadra.
Haps 6,5 – Miete diverse “vittime” nella Fiorentina: per “colpa” dei tanti falli subiti, infatti, sul taccuino di Massimi finiscono Odriozola, Benassi, nonché l’espulso Sottil.
Romero 6,5 – Si scalda i guanti smanacciando un crossi di Callejon, poi respinge ottimamente un tiro di Bonaventura; dopo di che non viene più quasi mai impegnato.
Bonaventura 6 – È sostanzialmente l’unico che si rende pericoloso tra i giocatori della formazione viola, anche se poi cala alla distanza.
Odriozola 5 – Commette un secondo fallo in ritardo su Haps, dopo avere appena preso il giallo. L’arbitro lo grazia; Italiano no e lo cambia all’intervallo.
Sottil 4,5 – Una brutta prestazione dell’ex Cagliari viene chiusa dall’espulsione per doppio giallo tra il 69’ e il 77’, che chiude sostanzialmente la sfida.
 
IL TABELLINO
VENEZIA-FIORENTINA 1-0

Venezia (4-3-1-2): Romero 6; Ebuehi 6, Svoboda 6, Ceccaroni 6, Haps 6,5; Ampadu 6, Vacca 6 (21’ st Crnigoj 6), Busio 6,5; Aramu 6,5 (43’ st Caldara sv); Henry 6,5 (43’ st Heymans sv), Johnsen 6 (5’ st Okereke 6,5). A disp.: Maenpaa, Forte, Kiyine, Mazzocchi, Molinaro, Peretz, Sigurdsson, Tessmann. All.: Zanetti
Fiorentina (4-3-3): Terracciano 6; Odriozola 5 (1’ st Benassi 6), Milenkovic 5,5, Igor 6, Biraghi 5,5; Bonaventura 6 (31’ st Maleh 6), Amrabat 5 (11’ st Torreira 6), Duncan 6 (37’ st Pulgar sv); Callejon 5 (12’ st Nico Gonzalez 6), Vlahovic 5,5, Sottil 4,5. A disp.: Rosati, Martinez Quarta, Munteanu, Nastasic, Saponara, Terzic, Venuti. All.: Italiano
Arbitro: Massimi
Marcatori: 36’ Aramu (V)
Ammoniti: Amrabat (F), Odriozola (F), Benassi (F), Henry (V), Ceccaroni (V), Ampadu (V),
Espulsi: al 33’ st Sottil (F) per doppia ammonizione

LE STATISTICHE
•    La Fiorentina è la squadra contro cui il Venezia ha vinto più partite in Serie A: 10.
•    Il Venezia ha eguagliato la sua miglior partenza dopo le prime otto gare stagionali di Serie A: otto punti come nel campionato 1962/63 (considerandone tre a vittoria da sempre).
•    Il Venezia è andato in vantaggio due volte in questo campionato (la precedente con l'Empoli) vincendo entrambi i match. I lagunari sono infatti una delle tre squadre che non hanno ancora perso alcun punto una volta avanti nel punteggio nella Serie A 2021/22 (insieme a Napoli e Milan).
•    Gli ultimi due clean sheet del Venezia in Serie A sono arrivati contro la Fiorentina (nel match di questa sera e nel febbraio del 2002). 
•    La Fiorentina ha perso tre delle ultime quattro gare di Serie A (1V) dopo aver vinto ognuna delle precedenti tre. 
•    Era dallo scorso maggio inoltre che la Viola non rimaneva a secco di gol in un match di Serie A. 
•    Nell'era dei tre punti a vittoria sono tre i giocatori del Venezia che hanno segnato due gol nelle loro prime tre gare casalinghe stagionali in Serie A: Mattia Aramu (2021/22), Filippo Maniero (1999/2000) e Maurizio Ganz (1999/2000).
•    Mattia Aramu ha partecipato a tre gol (due reti e un assist) in questa Serie A. Tra i giocatori italiani delle squadre neopromosse, è quello che ha preso parte a più reti.
•    Ridgeciano Haps è il primo giocatore che ha procurato ben tre cartellini gialli con falli subiti in un singolo match di questa Serie A.
•    La Fiorentina è la squadra che ha rimediato più cartellini rossi in questa Serie A (tre). 
•    Sergio Romero è tornato a disputare un match di Serie A dopo 2493 giorni, ovvero da Sampdoria-Udinese del 21/12/2014.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments