TORINO-EMPOLI 2-2

Serie A, Torino-Empoli 2-2: Romagnoli e La Mantia rimontano i granata

Gli uomini di Juric vanno avanti 2-0 nel primo quarto d’ora con Pobega e Pjaca, poi il rosso a Singo avvia il recupero dei toscani

  • A
  • A
  • A

L’Empoli riprende il Torino sul 2-2 nel primo posticipo del turno infrasettimanale di Serie A. Allo Stadio Gran Torino, i granata sbloccano dopo appena 11’ con Pobega e raddoppiano poco dopo con Pjaca, indirizzando il match. Il rosso diretto a Singo alla mezz’ora cambia le sorti della serata: Romagnoli al 34’ accorcia, il nuovo entrato La Mantia al 72’ pareggia. Per entrambe il pari è utile per allontanare la zona retrocessione.

LA PARTITA
Un pareggio che non fa male a nessuno, ma lascia rimpianti a entrambe le parti. Il 2-2 tra Torino ed Empoli porta le due formazioni a fare un passo in più lontano dalla zona retrocessione, ma il bicchiere non è mezzo pieno né in Piemonte né in Toscana: in momenti diversi dal match, sognare il bottino pieno sembrava lecito da una parte e dall’altra.

I granata partono subito con un atteggiamento aggressivo, mentre i toscani sono imprecisi in uscita e perdono palloni sanguinosi. Proprio un errore nel disimpegno di Zurkowski regala un’occasione importante ai padroni di casa, che sbloccano il match con la ribattuta vincente di Pobega dopo un primo tiro di Sanabria rimpallato dalla difesa. Il Torino non smette di spingere e raddoppia al 15’ con la splendida rete di Pjaca, il quale parte dalla sinistra, mette a sedere Bandinelli con una finta e infila il 2-0 all’angolino. Gli uomini di Juric sembrano in controllo ma si complicano la vita da soli alla mezz’ora con l’espulsione di Singo (con aiuto del Var) per una vistosa trattenuta su Di Francesco, lanciato in contropiede. Poco dopo Romagnoli svetta di testa su un corner di Henderson e infila all’angolino l’1-2, riaprendo la partita.

La ripresa ha una trama totalmente diversa. L’Empoli, forte della superiorità numerica, controlla il gioco e sfiora subito il pari, con il tiro di Di Francesco deviato da Bremer sulla traversa. I granata si limitano a chiudersi dietro: il contropiede con 80 metri palla al piede di Bremer, che poi conclude fuori, è la perfetta sintesi del gioco proposto dagli uomini di Juric in inferiorità numerica. I toscani trovano il 2-2 al 72’ con il nuovo entrato La Mantia, che di testa insacca nel sette un cross di Luperto. Nel finale l’assalto empolese non porta frutto e il pareggio 2-2 resiste fino al triplice fischio. L’Empoli sale a 20 punti, il Torino a 18: entrambe sembrano in grado di passare un campionato senza lo spettro della retrocessione.


LE PAGELLE
Pjaca 7 – Sigla il gol del raddoppio con un’azione di gran classe, dopo aver già spaventato la difesa avversaria nei primi minuti. Sostituito dopo il rosso a Singo, avrebbe meritato più tempo.
Pobega 7 – Il gol che apre le marcature è tutto farina del suo sacco. Recupera palla in pressing, ci crede e segna sulla ribattuta con una torsione non facile. Oltre a questo, solita partita di grande presenza in mezzo al campo.
Singo 4,5 – La sua espulsione riapre una partita già morta e la indirizza verso la Toscana. Sull’azione del rosso tutti gli errori peggiori: si distrae e perde l’uomo, fa fallo in ritardo senza possibilità di giocare la palla. Troppe scelte sbagliate, troppo gravi.
Romagnoli 7 – Il suo gol arriva al momento giusto per riaprire una partita altrimenti incanalata verso Torino. Per il resto, dei difensori toscani sembra il più attento in fase difensiva.
La Mantia 7 – Entra e segna il gol del pareggio con la specialità della casa, il colpo di testa. Si fa trovare pronto al momento giusto.
Zurkowski 5 – Il disimpegno sbagliato da cui nasce il primo gol granata è una macchia indelebile sulla sua partita. Poi non riesce a farsi perdonare, con una prova incolore a centrocampo.


IL TABELLINO
TORINO – EMPOLI 2-2

Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic 6; Buongiorno 6, Bremer 6,5, Zima 5; Ola Aina 6 (46’ st Izzo sv), Pobega 7, Lukic 6, Singo 4,5; Pjaca 7 (35’ pt Vojvoda 6), Praet 5,5 (29’ st Rincon 6); Sanabria 5,5 (30’ st Zaza 6).  
A disp.: Berisha, Gemello, Baselli, Ben Kone, Linetty, Brekalo, Warming. All.: Juric 5,5
Empoli (4-3-1-2): Vicario 6; Marchizza 5,5 (17’ st Parisi 6), Luperto 6, Romagnoli 7, Stojanovic 5; Bandinelli 5 (8’ st Bajrami 6), Ricci 5,5, Zurkowski 5 (17’ st Haas 6); Henderson 6; Di Francesco 6,5 (17’ st La Mantia 6), Pinamonti 5,5 (43’ st Mancuso sv).  
A disp.: Ujkani, Fiamozzi, Ismajli, Tonelli, Asllani, Stulac, Cutrone. All.: Andreazzoli 6,5
Arbitro: Colombo
Marcatori: 10’ Pobega (T), 15’ Pjaca (T), 34’ Romagnoli (E), 72’ La Mantia (E)
Ammoniti: Bandinelli (E), Ola Aina (T), Marchizza (E), Luperto (E)
Espulsi: 32' Singo (T)
Note: espulso il ds dell’Empoli Accardi, ammonito Juric (T)


LE STATISTICHE
- Il Torino non segnava due gol nei primi 15 minuti di una partita di Serie A dal dicembre 2017, contro la SPAL (doppietta di Iago Falque).
- Il Torino ha subito 16 tiri in questa partita contro l'Empoli: solo contro l'Udinese a novembre (18) ne ha incassati di più in una gara di questa Serie A.
- L'Empoli non pareggiava una trasferta di Serie A dall'aprile 2019: 0-0 contro l'Atalanta.
- Quello di Simone Romagnoli è stato il primo gol segnato di testa dall'Empoli in questa Serie A.
- In nove presenze di questo campionato, Marko Pjaca ha già eguagliato la sua miglior stagione a livello realizzativo in Serie A: tre reti, come 2020/21 ma in 35 partite giocate.
- Tutte le ultime quattro reti di Tommaso Pobega in Serie A sono arrivate in partite casalinghe, una con lo Spezia e tre con il Torino.
- Tutti e tre i gol di Andrea La Mantia in Serie A sono arrivati con un colpo di testa in trasferta e nel secondo tempo.
- Entrambe le reti di Simone Romagnoli in Serie A sono arrivate in trasferta e sugli sviluppi di calcio d'angolo.
- 50ª partita da titolare con la maglia dell'Empoli in tutte le competizioni per Filippo Bandinelli.
 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti