Supercoppa di Francia, Psg-Rennes 2-1: Mbappé e Di Maria confezionano la rimonta

  • A
  • A
  • A

Primo titolo stagionale per il Psg: i trionfatori dell'ultima Ligue 1 vincono la Supercoppa di Francia, battendo in rimonta per 2-1 il Rennes. Vincitori della coppa nazionale in vantaggio al 13' con Adrien Hunou, rimonta dei parigini nella ripresa grazie agli squilli dei suoi big: al 57' pareggia Kylian Mbappé, al 73' Angel Di Maria firma il gol vittoria con una splendida punizione. Neymar, con cui ormai è guerra aperta, assente per squalifica.

Psg sempre più nella storia del calcio francese, con la nona Supercoppa di Francia messa in bacheca e la settima consecutiva: si tratta di due record assoluti. Ma si può tranquillamente parlare di pericolo scampato per gli uomini di Tuchel (che deve rinunciare a Neymar non per la guerra che il brasiliano ha scatenato con la società, bensì per la squalifica rimediata nella finale di Coppa di Francia). La partita di Shenzhen, quindi, non è certo facile per un Psg che anche l'anno scorso aveva mostrato di faticare contro il Rennes. Lo dimostrano le cifre del primo tempo: il possesso palla dice 61% a 39 per il Psg e 12 tiri a 1, ma quelli in porta sono uno a testa. La vittoria quindi arriva nel secondo tempo, grazie alla classe dei campionissimi in maglia parigina. Ma il risultato rimane in bilico fino alla fine.

Il match inizia rispettando le aspettative: il Psg fa la partita, il Rennes si chiude. Le avvisaglie sono anche buone, con Kehrer che già al 12' centra la traversa con un gran colpo di testa sugli sviluppi di una punizione. Chi segna, però, è il Rennes: Grenier lancia Bourigeaud tutto solo a destra, immediato il servizio in profondità per Hunou. Kehrer se lo lascia scappare, Diallo non aiuta il compagno e il centravanti dei bretoni piazza la zampata che non lascia scampo a Areola: è il 13' e il Rennes è in vantaggio. Ci si aspetterebbe una reazione rabbiosa del Psg, che invece non arriva. Troppo compassato il gioco dei campioni di Francia, con il solo Mbappé che si danna invano l'anima e Cavani che solo a pochi istanti dall'intervallo per poco non beffa il portiere del Rennes Koubek, su retropassaggio folle di Bourigeaud.

Nel secondo tempo, però, il Psg decide di vincere la partita e lo fa alla sua maniera: al 57' Marquinhos si veste da Verratti e confeziona un cioccolatino in area per Sarabia, che deve solo girare al centro dove Mbappé è già pronto a scaricare il pallone in rete e a esultare con rabbia. Proprio questa rabbia è fondamentale per rivedere il vero Psg, che insiste e alla fine passa: Angel Di Maria (in campo dal 61' al posto di Herrera) si incarica di un calcio di punizione che oltrepassa la barriera e finisce proprio dove Koubek non potrebbe mai arrivare. Ma per il Psg, che pure per qualche minuto cerca il tris, non è ancora finita: la spina viene incredibilmente staccata prima del tempo e un indomito Rennes sfiora per ben tre volte il pareggio nei minuti di recupero (imprecisi e sfortunati Boey e Camavinga). Trofeo al Psg, con Neymar in borghese e isolato dal gruppo: ma per i campioni di Francia, forse, la coppa sollevata da Thiago Silva rappresenta l'unica buona notizia.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments