Calcio ora per ora

spezia, gotti: "cresciuti nella sosta"

Lo Spezia riprende dal diciassettesimo posto in classifica con sei punti

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

Lo Spezia riprende dal diciassettesimo posto in classifica con sei punti di vantaggio sulla zona retrocessione. Un bottino discreto in ottica salvezza, su cui pero' il tecnico Luca Gotti invita a non fare affidamento nella conferenza stampa che precede la prima partita del 2023, in casa contro l'Atalanta. "Abbiamo fatto 13 punti, che sono pochi per quanto mi riguarda - ha detto Gotti -, ne avremmo meritati di piu'. Il primo step e' finire il girone d'andata: quattro partite di cui tre in casa, un vantaggio non da poco. Cercheremo di sfruttarlo". I liguri hanno ripreso gli allenamenti a fine novembre, svolgendo anche un ritiro di quasi due settimane in Spagna. "Sono convinto che abbiamo fatto molto bene in questo mese di lavoro, l'atteggiamento della squadra e' stato eccellente. L'impressione e' che sia cresciuta ulteriormente, ma le sensazioni ora vanno verificate in partita". La sosta ha permesso di recuperare alcuni infortunati di lungo corso, come Reca e Kovalenko, ma nelle ultime ore Verde ha avvertito un problema fisico che lo terra' fuori per qualche tempo. "Ha avuto un problema di lieve entita', dovra' stare fermo 10-15 giorni - ha spiegato Gotti -. Per la prima volta in stagione siamo nella condizione di schierare undici giocatori di un certo tipo, tenendoci cinque sostituzioni che non abbassino il ritmo. Chi era piu' indietro di condizione e' cresciuto, pero' ho potuto fare un solo allenamento con tutti e 26 i giocatori a disposizione". Ci sara' Nzola, che ha avuto un'infiammazione ad un ginocchio e ha svolto un lavoro dedicato nelle scorse settimane, e ci sara' il terzino portoghese Moutinho, primo acquisto invernale. "Si e' inserito benissimo, un ragazzo splendido - le lodi di Gotti -. Dopo un mese e mezzo parla praticamente gia' italiano". Sulla sosta: "Non e' vero che si riparte come in estate, perche' sono rimasti tutti i tecnici tranne che quello del Verona e le rose non sono stravolte. Per le big c'e' stato un impegno mentale di un certo tipo: piu' i giocatori sono andati avanti nel mondiale e piu' tempo ci metteranno a tornare con la testa a questo contesto". Per affrontare l'Atalanta, Gotti chiede maturita'. "Sono una squadra che non puoi solo attendere, perche' e' dominante con quasi tutte le avversarie. Dovremo tentare di punire i punti deboli che possono avere durante la partita e per questo servira' una lettura attenta dei momenti di gioco".