SERIE B

Serie B: l'Empoli vola in vetta, 1-1 tra Salernitana e Lecce. Monza scatenato, colpo esterno del Frosinone

I toscani battono 1-0 la Cremonese e approfittano del pareggio tra granata e salentini. I brianzoli travolgono 5-0 l'Entella, Nesta vince 2-1 in casa della Reggiana

  • A
  • A
  • A

Cambia la capolista in Serie B. Nella dodicesima giornata, infatti, l'Empoli batte 1-0 la Cremonese grazie alla rete di Stulac e vola in vetta, approfittando dell'1-1 tra Salernitana e Lecce firmato da Capezzi e Mancosu, in gol su rigore. Monza scatenato: 5-0 all’Entella, il Frosinone vince 2-1 in casa della Reggiana ed è terzo. Senza reti Spal-Chievo e Pisa-Pescara, 3-0 per Cittadella e Cosenza su Vicenza e Ascoli. Pordenone-Brescia 1-1.

empoli
lapresse

EMPOLI-CREMONESE 1-0
L'Empoli si prende la vetta della Serie B grazie all'1-0 inflitto alla Cremonese, risultato che vale il secondo successo di fila per i toscani. I padroni di casa si garantiscono il primo posto grazie alla rete arrivata all'ultima azione del primo tempo: cross dalla destra di Fiamozzi, Matos sistema il pallone al limite dell'area per Stulac, che con il destro a giro fulmina Volpe. Nella ripresa, il portiere grigiorosso respinge le numerose conclusioni dell'Empoli, che non riesce a chiudere la partita ma che conquista tre punti che rendono la squadra di Dionisi la nuova capolista del campionato cadetto.

SALERNITANA-LECCE 1-1
Un pareggio che non soddisfa nessuno all'Arechi: la Salernitana perde il primo posto, il Lecce scivola in quinta posizione. Il big match gira subito in favore dei granata, avanti all'11' grazie alla girata di Capezzi, bravo a raccogliere un grande assist no look di Andre Anderson. I salentini reagiscono e dominano andando più volte vicini all'1-1 con l'ex Coda. Il meritato pareggio arriva al 53': Lopez stende in area Mancosu, che dal dischetto spiazza Belec. Il duello si ripete sei minuti dopo, ma il colpo di testa del capitano dei pugliesi è debole e centrale. I campani sfiorano il nuovo vantaggio con Djuric e Tutino, ma il tandem offensivo di Castori pecca di precisione. Finisce così 1-1, con Salernitana e Lecce che devono accontentarsi di un punto.

MONZA-ENTELLA 5-0
Con un Balotelli ancora da aggiungere al reparto offensivo, il Monza si scatena in attacco. All'U-Power Stadium, Kevin-Prince Boateng impiega solo 10 minuti a segnare la prima rete del match con un colpo di testa su assist di Bellusci, arrivato sugli sviluppi di un calcio di punizione. L'ex Milan raddoppia ancora di testa al 29', sfruttando l'angolo battuto da Fossati. Nella ripresa, gli uomini di Brocchi dilagano: il 3-0 arriva al 73' con l'ex Dani Mota, che solo in area batte Russo. Nel finale, c'è tempo anche per la doppietta di Sampirisi, in rete all'82' e al 90'.

SPAL-CHIEVO 0-0
Al Mazza, la Spal ha la grande occasione di sbloccare il match al 24': fallo di mano di Gigliotti in area, ma dal dischetto Paloschi si fa ipnotizzare da Semper. I padroni di casa restano poi in dieci al 43' per il doppio giallo a Strefezza. Nella ripresa, Marino inserisce D'Alessandro e Floccari, ma i ferraresi soffrono. I gialloblù, però, non trovano il gol della vittoria e devono accontentarsi di un pareggio che sa di bicchiere mezzo pieno, invece, per la Spal, ora quarta a quota 22 punti.

PORDENONE-BRESCIA 1-1
La sfida si sblocca dopo appena 5 minuti grazie all'assolo di Diaw, che si invola verso la porta di Joronen e insacca di destro. Nella ripresa, il Brescia pareggia con Spalek, la cui conclusione viene deviata da Bassoli, spiazzando Berisan e regalando l'1-1 agli ospiti. Le Rondinelle, però, restano in inferiorità numerica per l'espulsione, per somma di ammonizioni, di van de Looi. I ramarri hanno il match point all'89', ma il diagonale di Diaw termina di poco a lato. Finisce 1-1, con Pordenone e Brescia appaiate a quota 14.

CITTADELLA-VICENZA 3-0
Secondo tempo perfetto del Cittadella, che stende 3-0 il Vicenza grazie a tre reti nella ripresa. Al 49', D'Urso si fionda su un pallone vagante in area e insacca, mentre al 59' Adorni segna di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Benedetti. Al 79', arriva invece il 3-0 con l'imperioso colpo di testa di Gargiulo su cross di Perticone che chiude i giochi e regala il secondo successo interno consecutivo al Cittadella, che sale a quota 20. Quarto ko nelle ultime cinque partite, invece, per il Vicenza.

ASCOLI-COSENZA 0-3
Cosenza corsaro al Del Duca. Ospiti avanti nel recupero del primo tempo: Baez raccoglie un cross respinto malamente da Brosco e batte Leali. I calabresi raddoppiano ad inizio ripresa con Gliozzi, che riceve da Sueva e firma il 2-0. L'ex Monza si divora anche il tris tirando alto sopra la traversa dopo la parata di Leali su Baez. Il gol, però, è solo rinviato, e arriva al 79': cross di Baez e colpo di testa di Bittante, che schiaccia in rete il 3-0 che spegne definitivamente le speranze di un Ascoli penultimo e sempre più in crisi.

PISA-PESCARA 0-0
Partita dalle poche emozioni e senza reti all'Arena Garibaldi tra Pisa e Pescara. Nerazzurri subito pericolosi con la punizione di Marconi disinnescata da Fiorillo, mentre gli abruzzesi rispondono a fine primo tempo. L'unica occasione nella ripresa arriva nel finale: Mazzitelli conclude dalla distanza, ma Fiorillo assicura un punto agli uomini di Breda, terzultimi con 8 punti. Il Pisa, invece, sale a quota 14, agganciando Pordenone, Brescia e Reggiana.

REGGIANA-FROSINONE 1-2
Successo fondamentale e sofferto per il Frosinone, che ottiene la terza vittoria nelle ultime quattro partite. Dopo un primo tempo senza reti, con Tribuzzi per i ciociari e Zamparo per la Reggiana tra i più pericolosi, succede tutto nell'ultimo terzo di gara. Al 60', arriva infatti il vantaggio della formazione di Nesta: Rohden serve Parzyszek, che in area conclude di destro e incrocia sul secondo palo, regalando l'1-0 al Frosinone. Al 71', però, arriva la risposta dei padroni di casa con Mazzocchi, che tredici minuti dopo il suo ingresso in campo sfrutta un errore di Rossi e brucia Bardi sul primo palo, firmando l'1-1. Passano solo cinque minuti e gli ospiti tornano definitivamente davanti grazie al diagonale mancino di Rohden. L'ultima chance è per i padroni di casa, ma la deviazione di Mazzocchi termina di poco a lato: finisce 2-1 per il Frosinone.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments