SALERNITANA-VERONA 1-2

Serie A, Salernitana-Verona 1-2: Hellas aritmeticamente salvo

All'Arechi decidono le reti di Suslov e Folorunsho nel primo tempo: si concretizza l'impresa di Baroni

  • A
  • A
  • A

Il Verona conquista la salvezza con una giornata d'anticipo: nel penultimo turno di Serie A, l'Hellas batte 2-1 la Salernitana salendo a +4 sull'Empoli terzultimo. I gialloblù chiudono i conti già nel primo tempo grazie alle reti di Suslov (22') e Folorunsho (48'). Impresa per Marco Baroni, capace di salvare una squadra stravolta nel mercato di gennaio. I granata segnano al 90' con Maggiore ma salutano l'Arechi con l'ennesimo ko.

LA PARTITA
Contro l'Inter sarà poco più di una passerella: il Verona batte 2-1 la Salernitana e conquista con 90 minuti d'anticipo la salvezza. L'Hellas chiude i conti già nel primo tempo, sfruttando un avversario che non ha più nulla da chiedere al campionato e che non riesce a far valere l'orgoglio nell'ultima in casa in Serie A prima dell'ormai da tempo nota retrocessione. La partita la sblocca Suslov al 22': sponda di Noslin e sinistro sul secondo palo a battere Fiorillo, uno dei pochi con la sufficienza tra le fila degli uomini di Colantuono. E il raddoppio arriva nel momento perfetto: nel terzo dei quattro minuti di recupero, con Cabal che recupera palla alla coppia composta da Sambia e Kastanos e serve Lazovic, bravo a regalare a Folorunsho un pallone solo da spingere in rete. L'Hellas non arretra e nella ripresa è Noslin, prima impreciso da ottima posizione e poi murato da Fiorillo, a divorarsi il 3-0.

La Salernitana, che si ripresenta con un doppio cambio (fuori Pirola e Coulibaly, dentro Maggiore e Candreva), non riesce in nessun modo a mettere in difficoltà i gialloblù. Anzi, è Folorunsho a sfiorare la doppietta nel finale con un palo, poco prima di lasciare spazio a Swiderski. Al 90', però, i padroni di casa spaventano gli scaligeri con la rete in tap-in di Maggiore dopo il palo di Pierozzi. Il finale regala solo tanta apprensione per gli ospiti, ma non il 2-2: è ufficiale la salvezza del Verona, un miracolo firmato da Marco Baroni che, di fatto, ha quasi allenato nello stesso anno due gruppi diversi. Quella con l'Inter sarà una giornata di festa per l'Hellas. All'ultima in casa in Serie A, invece, arriva l'ennesima sconfitta della Salernitana.

LE PAGELLE
Fiorillo 6
- Unico a salvarsi nell'ennesimo disastro granata: evita almeno altri due gol.
Sambia 5 - Insieme a Kastanos commette la frittata sul 2-0, dando un pallone pigro catturato da Cabal.
Folorunsho 7 - Fisicità e senso della posizione doti fondamentali per dominare a centrocampo e chiudere i conti.
Suslov 7 - Ha il merito di trovare un gran gol che indirizza la partita.
Noslin 6,5 - Pur non segnando, regala a Suslov il pallone dell'1-0 e va più volte vicino alla gioia personale.

IL TABELLINO
SALERNITANA-VERONA 1-2

Salernitana (3-4-2-1): Fiorillo 6; Pierozzi 5,5, Fazio 5,5 (27' st Manolas 6), Pirola 5 (1' st Candreva 5,5); Sambia 5, Coulibaly 5,5 (1' st Maggiore 6,5), Basic 5,5, Zanoli 6; Tchaouna 5,5, Kastanos 5 (38' st Vignato sv); Weissman 5,5 (31' st Fusco 6,5). A disp.: Costil, Salvati, Pasalidis, Pellegrino, Sfait, Legowski, Boncori. All.: Colantuono 5
Verona (4-2-3-1): Montipò 6; Tchatchoua 6,5, Coppola 6, Dawidowicz 6, Cabal 6,5 (23' st Magnani 6); Duda 6, Serdar 5,5; Suslov 7 (36' st Dani Silva 6), Folorunsho 7 (36' st Swiderski 6), Lazovic 6,5 (46' st Vinagre sv); Noslin 6,5. A disp.: Chiesa, Perilli, Centonze, Corradi, Belahyane, Charlys, Tavsan, Mitrovic, Ajayi, Bonazzoli. All.: Baroni 7,5
Arbitro: Di Bello
Marcatori: 22' Suslov (V), 48' Folorunsho (V), 45' st Maggiore (S)
Ammoniti: Duda, (V), Basic (S), Serdar (S), Tchaouna (S)

LE STATISTICHE
-L’Hellas Verona si è salvato per la quinta stagione consecutiva in Serie A: era dal periodo tra il 1982/83 e il 1988/89 che i gialloblù non riuscivano a riconfermarsi in massima serie per almeno cinque stagioni consecutive (sette in quel caso).
-La Salernitana ha raccolto solo otto punti in tutte le gare interne di questa Serie A, stabilendo un nuovo record negativo della competizione; in precedenza il minimo era di nove (Frosinone, 2019).
-La Salernitana è la squadra che ha subito più gol in questo campionato (78) e ha eguagliato il proprio record negativo di reti concesse in una singola stagione di Serie A (78 come nel 2021/22).
-Tomas Suslov ha realizzato il suo primo gol su azione con la maglia dell'Hellas Verona e, in generale, il primo dall'1 settembre 2022 con la maglia del Groningen contro il Cambuur nei 10 maggiori campionati europei.
-Tra i giocatori arrivati in Serie A nel mercato di gennaio, Tijjani Noslin è quello che ha contribuito attivamente a più gol nel torneo: sette (4 gol, 3 assist), grazie ai quali risulta anche essere il giocatore più coinvolto nelle marcature dell’Hellas Verona, tra quelli attualmente in rosa.
-Con l'assist contro la Salernitana, Tijjani Noslin ha eguagliato il proprio primato di partecipazioni dirette a gol nei 10 maggiori campionati europei: sette (4 gol, 3 assist) come con il Fortuna Sittard nel 2022/23 (5 gol, 2 assist).
-Michael Folorunsho ha preso parte a sei reti in questa Serie A (cinque gol e un assist) – l’ultimo centrocampista italiano che era stato coinvolto in più marcature in massima serie con la maglia dell’Hellas Verona era stato Mattia Zaccagni (10 nel 2020/21).
-Darko Lazovic ha fornito almeno due assist in tutte le nove stagioni disputate in Serie A; dal suo esordio nella competizione, Lazovic è uno dei tre centrocampisti ad esserci riuscito (come Piotr Zielinski e Juan Cuadrado).
-Solo l'Atalanta (11) ha realizzato più gol da fuori area dell'Hellas Verona (10) in questo campionato. L'ultima stagione in cui gli scaligeri hanno segnato più reti dalla distanza in Serie A risale al 2013/14 (14).
-50a presenza di Diego Coppola tra tutte le competizioni con la maglia dell’Hellas Verona – il classe 2003 (due gol in questa Serie A) è il più giovane giocatore italiano con più di una rete all’attivo nei maggiori cinque campionati europei.
-Antonio Candreva (501) ha superato la soglia delle 500 gare giocate in Serie A, diventando in solitaria il 17° giocatore con più partite disputate nella storia della competizione.
-Con l'esordio di Gerardo Fusco (2005), la Salernitana è la squadra che ha schierato più giocatori diversi in questa stagione nei cinque grandi campionati europei (39).
-L'Hellas Verona ha realizzato almeno due gol in due delle ultime tre trasferte in Serie A (2-2 vs Atalanta), dopo averlo fatto solamente in una delle 22 occasioni precedenti (3-3 vs Udinese).

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti