INTER-UDINESE 2-0

Serie A, Inter-Udinese 2-0: seconda vittoria di fila per Inzaghi

Dopo un'ora di dominio nerazzurro la decide Correa, che mette a referto la sua seconda doppietta dopo quella col Verona. Gotti ora deve guardarsi alle spalle

  • A
  • A
  • A

L'Inter batte 2-0 l'Udinese nel lunch match dell'undicesima giornata di Serie A e sale a quota 24 punti in classifica. I nerazzurri dominano a San Siro, ma la sbloccano solamente nel secondo tempo grazie a Correa, che tra il 60' e il 68' mette a referto la sua seconda doppietta in maglia nerazzurra, regalando i tre punti a Simone Inzaghi. Continua invece il digiuno di vittorie per Gotti, a secco ormai da oltre un mese e mezzo.

LA PARTITA

Altra pratica archiviata per l'Inter, che può ora accomodarsi a osservare in TV Napoli e Milan con la speranza di rosicchiare qualche altro punto alle due capolista. I nerazzurri vincono ancora e lo fanno al termine di un match davvero senza storia, dominato di fatto dal primo all'ultimo minuto, anche se sbloccato solamente dopo un'ora. Inzaghi ritrova il suo pupillo Correa, che dopo un primo tempo decisamente sottotono sigla una splendida doppietta che, come era accaduto al Bentegodi col Verona, risulta decisiva per i tre punti. L'Udinese disputa una buona gara, solida e ordinata, ma alla fine capitola sotto i colpi di una squadra nettamente più propositiva, oltre che qualitativamente superiore. Per i bianconeri, che non vincono dal 12 settembre, c'è ora il rischio di doversi cominciare seriamente a guardare alle spalle.

In avvio gli ospiti si difendono con ordine e disciplina tattica, puntando sulla fisicità dei due attaccanti per ripartire, e la prima buona chance è proprio per loro. Il sinistro dal limite di Stryger Larsen è però un po' strozzato ed è facile preda di Handanovic. L'Udinese gioca con personalità, ma al primo affondo dell'Inter rischia grosso: sullo splendido inserimento di Barella, ben imbeccato da Correa, è eccezionale Silvestri a rimanere in piedi e poi a rispondere di piede. Il centrocampista azzurro è di gran lunga il più intraprendente e le sue conclusioni sono le soluzioni più ricercate da un'Inter che fatica a sfondare dentro l'area. Un'altra occasione capita sulla testa di Ranocchia sugli sviluppi di corner, ma la sua zuccata finisce alta di poco. Attorno al 25' è ancora un tarantolato Barella a sfiorare il vantaggio: anche in questo caso Silvestri è attentissimo sulla conclusione potente, ma centrale del sardo. Nella seconda metà di frazione gli uomini di Inzaghi prendono totalmente in mano le redini del gioco, arrivano a superare il 70% di possesso, ma non riescono più a creare i presupposti per far male ai friulani e al 45' è 0-0.

L'avvio di ripresa si conferma praticamente un monologo nerazzurro, ma fatto più di possesso e di pressing che di vere occasioni di gol. La partita sembra stagnare, ma all'improvviso arriva il lampo che incendia San Siro: splendido velo di Perisic che innesca la velocità di Correa, l'argentino si beve Nuytinck nell'1 contro 1 e trafigge Silvestri sul primo palo. Un gol fondamentale per lui, dopo un'ora tutt'altro che brillante. L'occasione del riscatto arriva anche per un opaco Dumfries 8 minuti dopo: l'olandese serve a Correa il pallone arretrato che l'ex Lazio controlla e spedisce sotto la traversa, mettendo in ghiaccio il risultato. Nel finale c'è gloria anche per Handanovic, che risponde presente con un super intervento su Deulofeu, spegnendo del tutto le speranze friulane. Lo spagnolo, in realtà, trova anche il gol pochi istanti dopo al termine di una mischia rocambolesca, ma Sacchi annulla per un fuorigioco a inizio azione.

LE PAGELLE

Barella 7 - Un primo tempo da tarantolato, in cui calcia 7 volte verso la porta avversaria ed è di gran lunga l'uomo più pericoloso della squadra, perdendo però il duello con Silvestri. Una ripresa più ordinata, ma comunque valorizzata dal lancio per Dumfries che innesca l'azione del 2-0.
Correa 7,5 - Un'ora da fantasma, cancellata da una splendida doppietta con la quale mette in mostra tutte le sue qualità atletiche e tecniche. È ritrovato al 100%, Inzaghi ha un'arma in più nel suo arsenale.
Perisic 6,5 - Una partita di grande personalità, tra giocate di qualità e strappi sulla fascia, impreziosita dal velo che da il La all'azione del vantaggio.

Samir 6,5 - Se l'Udinese regge un'ora contro l'Inter lo deve in gran parte alla sua giornata di grazia, tra anticipi puntuali e chiusure impeccabili.
Silvestri 6,5 - Due splendide parate nel primo tempo per neutralizzare le prime chance nerazzurre. Può poco sulle reti di Correa.
Beto 5 - Isolato, impreciso, spesso vanifica le buone giocate del compagno di reparto Success, che invece strappa una sufficienza piena.

IL TABELLINO

Inter-Udinese 2-0
Inter (3-5-2): Handanovic 6,5; Skriniar 6,5, Ranocchia 6,5, Bastoni 6; Dumfries 6, Barella 7 (35' st Sensi sv), Brozovic 6,5, Calhanoglu 6 (25' st Vidal 6), Perisic 6,5 (41' st Dimarco sv); Correa 7,5 (25' st Sanchez 6), Dzeko 6,5 (35' st Martinez sv).
Allenatore: Inzaghi 6,5
Udinese (3-5-2): Silvestri 6,5; Becao 6,5, Nuytinck 5,5, Samir 6,5; Molina 6 (44' st Soppy sv), Pereyra 6, Jajalo 5 (14' st Walace 6), Makengo 5,5 (25' st Arslan 5,5), Larsen 5,5 (25' st Udogie 5,5); Success 6,5 (14' st Deulofeu 6,5), Beto 5;
Allenatore: Gotti 5,5
Arbitro: Sacchi
Marcatori: 15' e 23' st Correa (I)
Ammoniti: Beto (U), Pereyra (U)
Espulsi:

LE STATISTICHE

- Una squadra allenata da Simone Inzaghi ha tenuto la porta inviolata in due gare di fila in Serie A per la prima volta dallo scorso gennaio.
- Dopo aver ottenuto due successi nelle prime tre gare di questo campionato (1N), l’Udinese non ha vinto nessuna delle successive otto (4N, 4P).
- Joaquín Correa ha realizzato una doppietta in ciascuna delle ultime quattro occasioni in cui ha trovato il gol in Serie A - nessun giocatore infatti ha realizzato più marcature multiple nella competizione da inizio aprile (4 come Vlahovic).
- Joaquín Correa ha segnato contro l’Udinese il suo primo gol da titolare in Serie A sia con l’Inter che con la Lazio (nel settembre 2018).
- L’Inter ha vinto quattro gare interne di fila in Serie A contro l’Udinese per la prima volta dal 1989.
- Nicolò Barella ha effettuato sette tiri in Inter-Udinese (tutti nel primo tempo), un record per lui in una gara di Serie A e un record per un centrocampista in una partita di questo campionato.
- Roberto Pereyra ha giocato oggi la sua 150ª gara con la maglia dell’Udinese, considerando tutte le competizioni.
- Questo è il 100° successo in Serie A per Milan Skrinar, in 185 presenze nella competizione.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti