Serie B, playoff: Cittadella in 10, il Benevento rimonta e vince 2-1

Veneti avanti con Proia che però si fa espellere a inizio ripresa. Insigne e Coda ribaltano tutto

  • A
  • A
  • A

Andata della semifinale playoff di Serie B tra Cittadella e Benevento che sorride alla squadra di Bucchi che vince 2-1 in rimonta. Vantaggio dei padroni di casa al 10' con Proia, espulso per doppia ammonizione a inizio ripresa, pareggio giallorosso con il subentrato Roberto Insigne al 76' e gol del vantaggio con il colpo di testa di Coda all'83'. Ritorno in programma al Vigorito sabato, con il Cittadella chiamato all'impresa.

Il Benevento vede… le streghe, ma poi rimonta e sorpassa con un grande Insigne, compiendo un deciso passo in avanti verso la finale playoff che vale la promozione in Serie A insieme a Brescia e Lecce. La squadra di Bucchi parte bene su un campo non semplice come quello del Tombolato e al 7' va vicina al vantaggio: Maggio crossa da destra, la difesa del Cittadella pasticcia senza rinviare il pallone che arriva a Coda, controlla di suola e destro che però trova solo il palo e torna in campo, con Paleari che sembrava battuto. Si va dall'altra parte e il Cittadella passa in vantaggio al 10', punizione su cui Maggio e Tello si ostacolano, pallone senza un padrone in area e allora Proia calcia forte, trova la deviazione di Volta e può andare a esultare a braccia aperte sotto la tribuna del Tombolato piena come non mai in questa stagione. Benevento che fatica a costruire in avanti, la squadra di Venturato si conferma solida e ordinata e il sinistro da fuori di Viola è disinnescato in angolo da Paleari.

Parte la ripresa e al 50' ecco il primo episodio che gira la gara: Proia, già ammonito, interviene con troppa foga e disordine in una zona di campo innocua, secondo giallo e doccia anticipata. Cittadella che così rimane in 10, ma il Benevento si fa prendere dalla frenesia a discapito della lucidità. Bucchi sceglie allora dalla panchina Roberto Insigne e la mossa paga ottimi dividendi. Al 76' su un lancio lungo che sembra innocuo Rizzo vuole appoggiare indietro di petto a Paleari, ma Insigne intuisce la giocata del terzino sinistro del Cittadella e con il sinistro riporta tutti in parità. Pochi minuti e c'è ancora Insigne a fare le fortune del Benevento: pallone lavorato sulla destra e cross morbido a trovare la testa di Coda che all'83' non può sbagliare dal limite dell'area piccola. Il Cittadella è troppo stanco e provato dal doppio colpo per organizzare una reazione credibile, gara che si chiude con il rosso diretto per Armenteros, autore di un brutto intervento a forbice su Iori in mezzo al campo. Bucchi è molto vicino alla finale playoff, a Venturato servirà qualcosa di speciale sabato al Vigorito per continuare a sognare con il suo Cittadella.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments