IL POSTICIPO

Serie B, Pisa-Pordenone 2-0: Marconi doppietta e infortunio, si ferma Tesser

Il bomber del Pisa ne fa due nonostante un problema al ginocchio, neroverdi che restano secondi con Cittadella, Crotone e Perugia

  • A
  • A
  • A

Nel posticipo della 14esima giornata di Serie B il Pordenone perde 2-0 a Pisa e manca l’opportunità di andare da solo al secondo posto in classifica. Gara decisa dalla doppietta di Marconi al 9’ e al 19’, con l’attaccante del Pisa che si fa male a un ginocchio dopo la prima rete di testa, ma resiste in campo fino alla doppietta personale, per poi arrendersi al dolore. Pisa che aggancia Pescara e Frosinone in zona playoff.

Pisa e Pordenone sono due neopromosse, eppure la classifica sorride ad entrambe, in particolare agli ospiti sistemati nelle parti altissime della classifica. Pisa che inizia subito forte con un paio di iniziative di Pinato, prima di sbloccare con Marconi al 9’: splendido colpo di testa dal limite dell’area per l’attaccante che però ricadendo appoggia in modo strano il ginocchio e resta a terra dolorante. Il bomber del Pisa stringe i denti e resta in campo, nonostante la zoppia sia evidente, e al 19’ può addirittura festeggiare la doppietta e il decimo gol del suo campionato tutto solo in area di rigore. Il dolore però diventa insostenibile e così arriva il cambio con Moscardelli, ma Marconi può dire di aver fatto abbondantemente la propria parte. Il Pordenone del primo tempo è invece tutto nel palo colpito da Strizzolo in mezzo ai due gol nerazzurri: destro troppo aperto in area e pallone che torna in gioco.

Botta e risposta in apertura di ripresa: Gori salva su Camporese, dall’altra Di Gregorio deve sfoderare un grande intervento sul tentativo di De Vitis. Strizzolo si divora il gol che potrebbe dimezzare le distanze, Pisa che poi riesce a far scorrere i minuti in campo senza avere particolari grattacapi. Anzi, Pinato non va molto lontano dal terzo gol in favore dei nerazzurri. Tesser si innervosisce con il passare del tempo e viene espulso dopo l’ennesima protesta dalla panchina, imitato nel Pisa in campo all’89’ da Pinato che si prende il rosso diretto per un brutto intervento a centrocampo su Candellone. Il recupero scivola via senza ulteriori sussulti e così tra le due neopromosse questa volta è il Pisa a sorridere con l’ingresso in zona playoff. La classifica del Pordenone resta splendida con il secondo posto in condivisione con Cittadella, Crotone e Perugia, ma certo qualche rimpianto c’è per non essere riusciti a issarsi in solitaria all’inseguimento del Benevento.
 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments