"PROGETTO ENTRO NATALE"

Scaroni: "Nuovo stadio vitale, vogliamo fare quello più bello del mondo"

Il presidente del Milan: "Avremmo potuto farlo anche fuori da Milano"

  • A
  • A
  • A

Milan e Inter continuano a lavorare insieme al nuovo stadio, tanto che il "progetto dovrebbe arrivare entro Natale", parole del presidente rossonero Paolo Scaroni. Numero 1 della società di Via Aldo Rossi che è ambizioso: "Vogliamo dare a Milano il più bel stadio d’Europa e forse del mondo. Non capisco perché non dovrebbe essere accettato da tutti. Sono convinto che quando si vedrà il nuovo stadio anche i nostalgici e i romantici avranno modo di cambiare idea", le parole al Corriere della Sera. 

La linea ormai è dettata: "Per noi l’impianto è così importante che se non avessimo avuto questa possibilità saremo andati a fare lo stadio fuori Milano. Il nuovo stadio è una necessità vitale". Su San Siro: "È iconico perché ci sono Milan e Inter. L’essere iconico deriva dalla presenza di due grandi squadre e non perché sia bellissimo o unico al mondo. L’iconicità continuerà nel nuovo stadio. Ristrutturarlo? Non avrebbe garantito né la capienza necessaria e si scendeva sotto i 60 mila posti, né l’aumento dei ricavi grazie alle zone di accoglienza".

Discorso simile fatto anche dall'amministratore delegato dell'Inter Alessandro Antonello: "L'intervento sarebbe stato così invasivo che avrebbe reso irriconoscibile San Siro. L’elemento identitario che oggi si vuole mantenere andrebbe comunque perso. Più passano gli anni e più i nostri club diventano meno competitivi. Dobbiamo avere la certezza di poter fare i lavori entro una determinata data".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti