DAGLI SPOGLIATOI

Sassuolo, De Zerbi: "Abbiamo sentito il peso della classifica"

Giampaolo: "La società mi ha dato rassicurazioni e anche adesso mi è vicina"

  • A
  • A
  • A

Dopo il pari show del Mapei Stadium, De Zerbi sottolinea pregi e difetti del suo Sassuolo. "Ci sono aspetti positivi e altri da aggiustare - ha spiegato il tecnico neroverde -. Non siamo ancora brillantissimi nel gioco e il peso della classifica ci ha fatto giocare con meno scioltezza". "Non abbiamo rubato niente, la gara l'abbiamo fatta sempre noi e abbiamo avuto molte occasioni - ha aggiunto -. Non molliamo mai e abbiamo carattere". 

Getty Images

"C'è un bel gruppo che ha voglia di non arrendersi mai - ha aggiunto il tecnico neroverde -. La palla viaggiava troppo lentamente soprattutto al primo tempo". "Il peso della classifica? Penso sia normale l'atteggiamento che abbiamo avuto. E' il passaggio che deva fare una squadra come la nostra che cerca di sognare tenendo sempre i piedi per terra", ha continuato. "Maxime Lopez mi è piaciuto - ha proseguito De Zerbi -. Ha perso forse qualche pallone di troppo, ma mi è piaciuto. In quella zona non dobbiamo aver paura di giocare". "Dobbiamo cercare il dettaglio adesso - ha aggiunto il tecnico neroverde -. Oggi abbiamo preso dei gol evitabili. La qualità e la velocità diventano determinanti se vogliamo fare la differenza contro avversari che si preparano per bloccarci". "Marlon? E' uno dei difensori più forti del nostro campionato come potenziale. Viene da qualche infortunio e non è ancora al 100%. E' un mio pupillo e troverà spazio", ha concluso De Zerbi.

GIAMPAOLO: "LA SOCIETA' MI E' VICINA"
Dopo il pari col Sassuolo, Giampaolo bada al sodo e guarda avanti archiviando il primo punto della stagione. "Col Sassuolo si gioca male perché ha un palleggio ottimo e tante soluzioni in ogni zona di campo - ha spiegato il tecnico del Torino -. Se non sei ordinato, si perdono centimetri e si rischia nell'uno contro uno". "Abbiamo fatto una prestazione importante e di grande sacrificio, ma poi a otto minuti dalla fine abbiamo subito il pareggio - ha aggiunto -. Abbiamo bisogno di risultati per continuare a credere nel lavoro che facciamo e mandare un messaggio". "La prestazione ha rinforzato gli argini, ma mi spiace per i ragazzi e il risultato - ha proseguito -. Belotti ha fatto una grande partita e abbiamo anche sprecato delle occasioni". Poi una battuta sulal difesa a tre utilizzata durante il match: "E' la prima volta nella mia vita che ho giocato  con la difesa a tre, ma in futuro cercherò di non farlo spesso. Abbiamo fatto due gol e ne abbiamo subiti due con questo modulo. Ritenevo fosse necessario con Boga in campo". "Siamo stati bravi a capire bene come giocare in mezzo al campo - ha continuato Giampaolo -. E' stata una gara di strategia, ma sono tre giorni che la prepariamo in questo modo". Infine qualche considerazione sulla sua posizione dopo un solo punto in classifica: "La società mi ha dato rassicurazioni e anche adesso mi è vicina. Non ho notato nessun tipo di nervosismo. Nel calcio occorre far punti, ma io sono questo, non so fare diversamente e non cerco scorciatoie. La cosa importante è il lavoro."

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments