QUI NAPOLI

Napoli, Gattuso: "Partita buttata, questa mentalità non va bene"

Il tecnico dei Partenopei: "L'Atalanta ha fatto poco: ci siamo fatti due gol da soli e poi abbiamo perso tempo a protestare"

  • A
  • A
  • A

È un Gennaro Gattuso tutt'altro che soddisfatto quello che si presenta ai microfoni dopo la sconfitta per 2-0 contro l'Atalanta: "I gol ce li siamo fatti da soli, sono molto arrabbiato - ha detto senza giri di parole il tecnico del Napoli - L'errore sul gol ci può stare, ma quello che non mi è piaciuto è la mentalità, abbiamo sprecato troppe energie nel protestare con arbitro e guardalinee, abbiamo chiacchierato troppo. La verità è che l'Atalanta ha fatto poco oggi. Sono una squadra che di solito schiaccia gli avversari, oggi non ricordo un loro tiro in porta. Abbiamo buttato una partita che avevamo in mano".

Gattuso ha bacchettato i suoi sotto diversi aspetti: "Nel primo tempo siamo partiti bene, ma vista la qualità dei nostri giocatori dovevamo fare decisamente meglio, specialmente negli ultimi 25 metri. Dopo essere andati sotto la squadra ha pensato solo a lamentarsi e questo non va bene. Abbiamo ancora 9 partite di campionato da giocare e poi la Champions, non possiamo permetterci cali di tensione".

E a proposito di Champions League, l'allenatore calabrese preferisce non guardare troppo in là e per il momento non pensa alla sfida di ritorno col Barcellona: "Mancano 40 giorni, non posso pensare a quella partita. È vero che siamo a - 15, ma ora dobbiamo concentrarci sul campionato e magari migliorare un po' in vista della prossima stagione. Dobbiamo fare le cose fatte bene e creare una mentalità vincente. Abbiamo bisogno di questo".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments