L'INTERVISTA

Napoli, De Laurentiis: "Siamo stati i più veloci a prendere i giocatori che volevamo"

Il presidente azzurro ha parlato al Telegraph: "Il calcio è come il cinema, puntiamo sull'intrattenimento" 

  • A
  • A
  • A

È un Napoli che brilla di luce propria quello che l'Europa sta vedendo in queste prime partite di Champions League. La vittoria schiacciante per 6-1 contro l'Ajax ha lasciato tutti senza parole e anche l'Inghilterra si è mostrata incuriosita dal club azzurro. "Siamo primi in Serie A e in serie B perché lavoriamo al calcio come se stessimo lavorando ai film o alle fiction. L’unica differenza è che quando scrivi una sceneggiatura la fine la conosci, mentre nel calcio non sai mai cosa succederà", ha spiegato al Telegraph il presidente del club Aurelio De Laurentiis

Il presidente ha spiegato il lavoro svolto durante l'estate per mettere a disposizione di Luciano Spalletti la migliore squadra possibile. "Ho parlato con i miei collaboratori di grandi decisioni da prendere e di come cambiare la squadra: abbiamo preso calciatori che seguivamo da anni, siamo stati fortunati ma nelle trattative siamo stati anche più intelligenti e veloci rispetto alla concorrenza", ha dichiarato il patron del club campano.

E sulle tournée all'estero ha dichiarato con fermezza: "Se devo giocare contro squadre importanti, voglio giocare dove facciamo il ritiro, in Italia in montagna a 1.200 m. Quando alleni molto bene le persone, i risultati arrivano". Da non sottovalutare mai, anche l'aspetto psicologico: "Abbiamo dosato psicologia e aspetto fisico, si deve creare il gruppo perché da solo non vince nessuno". E sul primato in classifica del Napoli, il presidente ha concluso: "Non è fortuna, devi vendere un prodotto che piaccia agli spettatori". 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti