Serie A: Sampdoria-Milan 1-0, Defrel stende i rossoneri

Una papera di Donnarumma regala il gol ai blucerchiati: per Gattuso è il secondo ko consecutivo

di CESARE ZANOTTO

Nel quarto match della 29.ma giornata di campionato, il Milan perde in casa della Sampdoria e per la squadra di Gattuso si tratta della seconda sconfitta consecutiva. A Marassi finisce 1-0 per i blucerchiati, a segno dopo nemmeno un minuto grazie a una papera di Donnarumma che rinvia sul piede sinistro di Defrel. Quagliarella colpisce una traversa al 72'. La squadra di Giampaolo sale a quota 45 punti, in piena zona Europa League.

Defrel affonda il Milan, la Samp vola

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12

LA PARTITA
Due settimane di pausa non bastano al Milan per eliminare le scorie accumulate dopo il derby. Lo stop per le nazionali, anzi, sembra aver tolto ulteriori certezze alla squadra di Gattuso, che a Marassi perde contro la Sampdoria e ora rischia di compromettere la propria corsa verso la prossima Champions.

Il secondo k.o. consecutivo nasce da una clamorosa papera di Donnarumma dopo nemmeno 40 secondi di gioco: un rinvio col destro sul piede di Defrel che mette subito i rossoneri spalle al muro. Gattuso - che tiene Kessie a riposo e inserisce Paquetà soltanto al 71' - organizza la squadra con un 4-1-4-1 abbastanza ordinato ma povero di energie e anche di qualità. Sono infatti tanti, troppi, gli errori tecnici in ogni zona del campo così come è evidente il calo fisico di un gruppo che, prima del derby, aveva vinto 7 partite (con tre pareggi) su 10 giocate.

La componente atletica è invece uno dei grandi punti di forza di questa Sampdoria, brava a gestire con molta calma il pallone in mezzo al campo e straordinaria nell'aggredire forte in fase di non possesso. Una strategia che non dà respiro al Diavolo, incapace di uscire dal pressing blucerchiato e infatti pericoloso soltanto (o quasi) su palla inattiva. Piatek gira a vuoto e si vede solamente nel finale, quando reclama un calcio di rigore (Orsato va a rivedere le immagini ma sceglie di non fischiare) prima di colpire centralmente di testa da ottima posizione; Suso e Castillejo, larghi, faticano a saltare l'uomo e vengono abbastanza agevolmente controllati dai padroni di casa, che invece fanno paura quando Quagliarella e Defrel hanno la possibilità di scatenarsi in contropiede. Il capocannoniere del torneo resta a secco ma colpisce una traversa al 72', il francese fallisce il 2-0 al minuto 80. Errori che vengono perdonati dal Milan, mentre la Samp - alla quarta vittoria nelle ultime cinque gare - aggancia Lazio e Atalanta al sesto posto: l'Europa adesso può diventare un obiettivo.

LE PAGELLE

Defrel 7 - Il gol nasce ovviamente dall'errore di Donnarumma, ma lui ha il grande merito di crederci. Ottimo lavoro in pressing: non si ferma mai.

Quagliarella 6,5 - Per una volta non segna, però è imprescindibile: da manuale il lavoro per far salire la squadra, duetta bene con i compagni e punge appena può. Lo ferma solo la traversa.

Linetty 6,5 - Benissimo come tutto il centrocampo blucerchiato. Rapido a far girare la sfera, alterna buoni inserimenti a un'attenta copertura.

G. Donnarumma 4,5 - Grave, quanto imbarazzante, l'errore che spiana la strada alla Sampdoria dopo nemmeno un minuto. Poi si riprende con un paio di buone parate che servono solo a limitare il passivo.

Rodriguez 4,5 - Spinge con poca intensità, ma soprattutto sbaglia tantissimo dal punto di vista tecnico: i suoi cross sono praticamente sempre fuori misura. Gattuso lo toglie all'intervallo.

Piatek 5 - Anonimo per quasi 90', si sveglia solamente nel finale ma non basta per cambiare il risultato.

IL TABELLINO

SAMPDORIA-MILAN 1-0
Sampdoria (4-3-1-2): Audero 6,5; Sala 6, Andersen 6, Colley 6, Murru 6,5; Praet 6,5, Vieira 6 (34' st Jankto 6), Linetty 6,5; Ramirez 6 (22' st Saponara 6,5); Defrel 7, Quagliarella 6,5 (42' st Gabbiadini sv).
A disp.: Rafael, Belec, Bereszynski, Ferrari, Tonelli, Tavares, Sau. All.: Giampaolo 7
Milan (4-1-4-1): G. Donnarumma 4,5; Calabria 5, Musacchio 5, Romagnoli 6, Rodriguez 4,5 (1' st Conti 5); Biglia 5 (26' st Paquetà 6); Suso 5 (19' st Cutrone 6), Bakayoko 5,5, Calhanoglu 5, Castillejo 5; Piatek 5.
A disp.: A. Donnarumma, Reina, Abate, Caldara, Laxalt, Zapata, Bertolacci, Kessie, Borini. All.: Gattuso 5
Arbitro: Orsato
Marcatori: 1' Defrel (S)
Ammoniti: 
Suso, Castillejo, Bakayoko, Musacchio (M); Vieira (S)
Espulsi: -

LE STATISTICHE
Questa è solo la terza sconfitta in trasferta del Milan in questo campionato, dopo il derby d’andata e il Napoli ad agosto.
Era da dicembre 2017 che il Milan non perdeva due partite di campionato di fila.
Questo, dopo 33 secondi, è il gol più veloce subito dal Milan in Serie A da quando Opta raccoglie questo dato (2004/05).
In quattro delle ultime sei giornate di campionato il Milan ha concesso almeno 14 tiri all’avversario (16 stasera).
Era da settembre che Defrel non trovava il gol in due partite consecutive di Serie A.
Il Milan ha subito gol in tutte le ultime quattro trasferte di Serie A, dopo che aveva ottenuto quattro clean sheets nelle precedenti cinque.
Quattro degli otto gol in questo campionato di Defrel sono arrivati contro squadre che occupano le prime 5 posizioni della classifica (2 Napoli, 1 Roma, 1 Milan).
150ª presenza in Serie A per Lucas Biglia.
Il Milan ha vinto soltanto una delle ultime 16 partite di Serie A dopo la sosta per le Nazionali (5N, 10P).
La Sampdoria è, con il Napoli, una delle due squadre di questo campionato a non avere perso neanche un punto da situazione di vantaggio in gare casalinghe (8 vittorie in 8 partite in casa).
Dennis Praet è stato il giocatore che ha recuperato più palloni (12) nel match odierno.

TAGS:
Calcio
Sampdoria
Milan

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X