LA PROPOSTA

Pioli e il futuro del calcio: "Vietare retropassaggi dopo centrocampo e gioco effettivo"

Il tecnico del Milan ha spiegato la sua ricetta per velocizzare il gioco, proponendo anche un time-out 

  • A
  • A
  • A

Nel corso della conferenza stampa in vista della gara contro lo Spezia, Stefano Pioli ha proposto alcune modifiche al regolamento per velocizzare e rendere più interessanti, dinamiche e spettacolari le partite di calcio. Nel dettaglio, dopo aver promosso le cinque sostituzioni, il tecnico del Milan ha indicato la sua ricetta per il futuro, puntando sul divieto di retropassaggi dopo aver superato la metà campo, l'introduzione del tempo effettivo e l'inserimento di un time-out. Proposte che ora faranno molto discutere. 

Getty Images

Vedi anche Milan, Pioli: "Giroud e Calabria recuperati, maturi per arrivare in fondo" Milan Milan, Pioli: "Giroud e Calabria recuperati, maturi per arrivare in fondo"

Dichiarazioni alla mano, del resto, Pioli è stato molto chiaro nell'esprimere il suo punto di vista e nell'indicare la rotta da seguire per dare una svolta al gioco del calcio. "I cinque cambi per me sono importantissimi - ha spiegato il tecnico del Milan -. Da quando hanno allargato le panchine a 12 giocatori sarebbe stato un peccato rimanere con sole tre sostituzioni". "Io però farei anche altre modifiche: basarsi sul tempo di gioco effettivo, un time-out nel primo tempo e, visto che ci piace il calcio offensivo, stabilire che una volta superata la propria metà campo, non si può più passare la palla indietro", ha aggiunto. La parola ora passa ai vertici del calcio italiano e ai tifosi. 

TEMPO EFFETTIVO, BALLARDINI STA CON PIOLI
Interrompere il tempo effettivo? Si può. Davide Ballardini, intervenuto ai microfoni del canale ufficiale del Genoa, ha riposto così alla proposta fatta da Pioli di variazione del regolamento: "Io sono aperto a tutte le novità. Poi bisogna provarle. Si prova e poi si vede se le cose possono essere fattibili e corrette. Sono aperto a ciò che può favorire lo spettacolo".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments