LA TRATTATIVA

Parla il Co-Ceo di InvestCorp: "Milan affare fatto? Nessun commento, ma..."

Rishi Kapoor a gulfnews.com: "E' un dato di fatto che non ci siamo mai esposti direttamente per nessun'altra franchigia"

  • A
  • A
  • A

Qualcosa si muove e, per la prima volta, anche a parole. Tolti un paio di tweet delle prime ore (i complimenti al Milan di Alardhi e un post dell'ambasciata del Barhain a Londra, ndr), fin qui nessuno, in casa InvestCorp, aveva mai commentato la notizia di un possibile passaggio di proprietà tra Elliott e il fondo del Barhain. Le parole di Rishi Kapoor, co-Ceo di InvestCorp, a Gulf News, quotidiano degli Emirati Arabi, sono in questo senso una novità assoluta. Niente di sconvolgente, ma una volta ancora la dimostrazione che il gruppo arabo sta prendendo molto seriamente la trattativa per l'eventuale acquisto del club di via Aldo Rossi: "Il Milan è un affare fatto? In questa fase non è possibile commentare - ha spiegato Kapoor -. Ma è un dato di fatto che Investcorp non ha mai avuto alcuna altra esposizione diretta alle franchigie sportive da nessuna parte". 

© afp

Il che, in buona sostanza, conferma la ferma intenzione di InvestCorp di trattare solo ed esclusivamente per il Milan. Tradotto, nessun altro club nel mirino o, a voler essere estremamente maliziosi, una piccola frecciatina a Elliott che, potendolo fare, sta valutando più offerte (RedBird la seconda). 

Ancora Kapoor: "Quello che abbiamo è un investimento nella United Talent Agency negli Stati Uniti che, oltre a intrattenitori e artisti, rappresenta e lavora a stretto contatto anche con personalità sportive. Attraverso la United Talent Agency abbiamo un forte apprezzamento e comprensione di come opera l'azienda negli Stati Uniti. E lo sport è oggi una componente chiave del mercato dell'intrattenimento...".

La questione è insomma chiarissima: InvestCorp non ha mai fin qui investito in società di calcio e non ha cercato alternative al Milan. Nonostante questo è fortemente convinta che lo sport possa essere un veicolo importante per ampliare il loro mercato di investimento e per aiutare il fondo ad allargare ulteriormente il portafoglio di asset gestiti. L'offerta è sul tavolo di Elliott e, chiuso il campionato domenica prossima, è più che probabile che il fondo del Barhain pretenda una netta accelerazione. Ci vorrà ancora del tempo, ma le carte sono scoperte e il dentro o fuori può essere davvero dietro l'angolo. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti