qui milan

Milan, Pioli: "Vinto con maturità come mi auguravo alla vigilia"

Il tecnico rossonero dopo la Salernitana: "Successo non scontato, ma sicuramente meritato"

  • A
  • A
  • A

Due gol segnati alla Salernitana, tre punti e l'occasione per far rifiatare qualche big in vista della Champions. Il Milan non ha fallito l'appuntamento: "Sono soddisfatto della prestazione e della vittoria - ha commentato Pioli a fine partita -, non era scontato questo successo e l'abbiamo meritato. Certo fossimo riuscito a fare qualche gol in più sarebbe stato meglio, ma esco dal campo fiducioso. Abbiamo dato continuità alla vittoria col Genoa".

Leao è uscito all'intervallo: "Ha preso una botta e gli si è indurito un muscolo, non ho voluto rischiare - ha continuato Pioli a Dazn -. A sinistra si trova molto a suo agio ed è difficile da marcare uno contro uno. Ho messo Krunic come falso centravanti, lui e Brahim si sono mossi negli spazi. Rade è un giocatore molto intelligente".

Il Milan non ha sbagliato l'approccio in una sfida in cui partiva da favorito. Martedì in Champions arriva il Liverpool con un briciolo di speranza di qualificazione agli ottavi, ma il successo sarà d'obbligo: "Averli già incontrati ci dà qualche informazione in più, ma da domani iniziamo a prepararla bene. A un certo livello non si può non giocare con qualità e intensità. I Reds sono fortissimi in palleggio e verticalizzazioni, bravissimi a ribaltare le azioni. Ci giochiamo la nostra occasione che ci siamo conquistati a Madrid, cercheremo di sfruttare al massimo anche l'entusiasmo di San Siro".

In vetta alla classifica c'è un gruppo compatto: "L'equilibrio del campionato l'ho pronosticato da subito, mi aspettavo anche Juventus e Roma, anche se hanno ancora tempo di rientrare. Saranno i dettagli e i momenti a fare la differenza, come infortuni e cammini europei. Per vincere lo scudetto serve grande continuità, è il secondo anno che partiamo bene e facciamo tanti punti, ma bisogna mantenere il livello per tutto l'anno. Siamo soddisfatti per quanto stiamo facendo e per la reazione a due sconfitte".

Tornando all'impegno Champions, il Milan contro la Salernitana ha saputo gestire risultato e forze in campo: "Sono molto contento di quanto fatto, era quello che mi auguravo alla vigilia. Speravo di sbloccare velocemente il match e poi controllarla. Avrei preferito fare il terzo gol, ma sono contento della maturità della squadra che ha continuato a essere pericolosa senza rischiare in difesa".

Un paio di gol mangiati portano la firma di Diaz, che però ha fornito un altro assist dopo quello di Genova: "In quel ruolo può crescere nella qualità delle giocate, penso che stia facendo cose importanti ma possa fare anche meglio. Poi ha le capacità per fare qualche gol in più".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti