QUI MILAN

Milan, Pioli: "Il lavoro non è ancora finito, ma tra una settimana..."

Il tecnico rossonero dopo la vittoria sull'Atalanta: "Ai ragazzi ho fatto vedere un'intervista di Kobe Bryant che diceva di non mollare neanche sul 2-0 nelle finali Nba"

  • A
  • A
  • A

Stefano Pioli si gode il successo sull'Atalanta che avvicina il suo Milan alla conquista dello scudetto e interviene ai microfoni solo dopo essersi preso l'abbraccio dei tifosi rossoneri: "È un anno che ci emozionano, era giusto salutarli - ha detto a Dazn -. Il lavoro non è ancora finito, dobbiamo fare un'altra settimana come le abbiamo fatte fin qui, con serenità e determinazione. Sono molto soddisfatto del match, abbiamo lavorato benissimo in fase difensiva contro la squadra che crea di più in Serie A, poi abbiamo cercato tante soluzioni diverse davanti, senza mai perdere lucidità e senza mai smettere di crederci. Questa vittoria è un premio per tutti i miei giocatori. Ciò che mi rende più orgoglioso è la disponibilità dei miei. Posso fargli fare ciò che voglio in campo e a loro piace questo modo di preparare le partite. È una grandissima soddisfazione. Ora un'altra settimana di lavoro e di passione, poi forse faremo qualcosa di diverso...".
 

© Getty Images

Se la sua squadra è arrivata fin qui è grazie a un percorso importante che l'ha portata a crescere sotto tanti punti di vista: "Tutte le partite precedenti ci hanno insegnato che standoci dentro con la testa abbiamo le qualità per vincerle. Lazio, Fiorentina, Verona... Ci hanno tutte dato consapevolezza. Abbiamo tante qualità e qualche difetto, ma cerchiamo soprattutto di esaltare le prime".

Pioli, anche se il traguardo è vicinissimo, continua a lavorare come se nulla fosse: "Sto vivendo settimane normalissime a Milanello, perché i giocatori sono sereni, determinati e attenti. Sono sempre sorridenti, scherzano tra loro ma lavorano con attenzione. Poi oggi siamo arrivati a San Siro e c'erano 10.000 tifosi ad aspettarci, questo chiaramente ci carica. Ai ragazzi ho fatto vedere un'intervista di Kobe Bryant che diceva che sul 2-0 nelle finali Nba nulla è ancora deciso e questo è quello che dobbiamo pensare anche noi".
 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti