L'intervista

Milan, Origi: "Che sfida con Lukaku. Infortunio? Spero di recuperare per la prima"

Il nuovo attaccante rossonero sta lavorando per recuperare dall'infortunio: "Sto facendo il massimo per tornare in tempo"

  • A
  • A
  • A

Divock Origi è il nuovo rinforzo per l'attacco del Milan. L'attaccante arrivato dal Liverpool a parametro zero sta recuperando da un infortunio e vuole essere pronto per l'inizio della stagione. "Sto facendo il massimo per tornare il prima possibile", ha detto in un'intervista a Dazn. "Lavoro duramente giorno dopo giorno con l’obiettivo di essere pronto per la prima di campionato. Mi sto preparando fisicamente e mentalmente per essere pronto il prima possibile".
 

La punta belga arriva in rossonero dopo due stagioni difficili con la maglia dei Reds a causa di alcuni problemi fisici: "A 27 anni sono nel pieno della mia carriera, penso di aver maturato la giusta esperienza. Ho vissuto tante esperienze e vinto trofei. Sono grato per questa opportunità. Ho fame, voglia di crescere e migliorare. Sento di essere arrivato in un club molto ambizioso che ha voglia di vincere come me. Vogliamo dimostrarlo a tutti, ho buone sensazioni e sono entusiasta di iniziare la nuova stagione".

Origi ha segnato a San Siro contro il Milan in Champions nella scorsa stagione: una rete che ha condannato i rossoneri in fondo al girone. "Questo è un club con una grande storia, l'ho avvertito quando ho giocato qui da avversario. Allo stadio c’era un clima bellissimo. I tifosi di tutte le generazioni vivono le stesse sensazioni di un calciatore. Sono tutte cose che ti aiutano a vincere le partite e i campionati. Qui ci sono tutti i presupposti per creare qualcosa di bello"

Vedi anche Origi: "Al Milan progetto speciale. Non vedo l'ora di giocare contro Lukaku" Milan Origi: "Al Milan progetto speciale. Non vedo l'ora di giocare contro Lukaku"
In rossonero troverà Ibrahimovic e Giroud: "Per vincere lo scudetto devi avere giocatori diversi tra loro e noi abbiamo un gruppo molto forte. Giroud è un giocatore incredibile, parliamo di un campione unico e di grande classe. Sono veramente felice di essere qui con lui e con Zlatan che è uno dei più grandi calciatori della storia. È un esempio che con la giusta mentalità e costanza si può andare avanti all’infinito. Sarà ricordato per molto tempo e per molte generazioni". 

Origi è cresciuto in Belgio, ma con il Lille in Francia è arrivato tra i grandi: "Da piccolo guardavo i video dei grandi campioni come Cristiano Ronaldo, Weah, Pelè, Maradona". Quante sfide col connazionale Lukaku nelle giovanili, ora si ritroveranno in A da avversari: "Abbiamo giocato spesso contro. È un grande giocatore, sono felice di competere con calciatori così forti. Il derby sarà un giorno speciale ed entrambi vorremo vincere. Anche a lui piace sfidarsi, ma sono certo che lo faremo con il massimo rispetto l'uno dell'altro. Sarà una bella partita".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti