L'UFFICIALITA'

Milan: Giorgio Furlani è il nuovo CEO, prende il posto di Gazidis

"Sono convinto che nei prossimi anni potremo raggiungere nuovi e grandi traguardi"

  • A
  • A
  • A
© ansa

Giorgio Furlani è il nuovo amministratore delegato del Milan. Il nuovo dirigente prenderà il posto di Ivan Gazidis a partire dal prossimo 5 dicembre. Lo ha annunciato il club rossonero. "Voglio ringraziare Gerry e il team di RedBird per avermi concesso il grande onore di guidare il Club che amo mentre si avvia a una nuova fase della sua rinascita - ha dichiarato Furlani - Guardo con entusiasmo alla prospettiva di lavorare con il Presidente Scaroni, Paolo Maldini, Stefano Pioli e più in generale con tutta la dirigenza del Club: sono convinto che nei prossimi anni, insieme, potremo raggiungere nuovi e grandi traguardi, dentro e fuori dal campo. Forza Milan!".

FURLANI, L'IDENTIKIT
Classe ‘79, milanese e milanista, Giorgio Furlani dopo la laurea in economia e finanza alla Bocconi è volato ad Havard portando a casa un master in Business Administration. Dopo aver lavorato come analista in Lehman Brothers e nelle società di investimento Silver Point Capital e Apollo, nel 2010 entra nel fondo Elliott, diventando portfolio manager a Londra e punto di riferimento delle principali operazioni del fondo attivista in Italia. Furlani si è occupato di diverse partite tra cui Ansaldo Sts e TIM. Furlani, già membro del CdA rossonero, è stato poi in prima linea anche per quanto riguarda l’operazione Milan, dal perfezionamento dell’acquisto da parte di Yonghong Li, al subentro del fondo Elliott nel 2018.

CARDINALE: "SCELTO FURLANI PER RIPORATE IL MILAN ALL'APICE IN EUROPA"
"Quando RedBird Capital Partners ha preso su di sé la responsabilità di divenire custode di AC Milan, abbiamo detto che avremmo portato nel Club la nostra esperienza in sport, media e intrattenimento per riportarlo all'apice del calcio europeo, a cui appartiene. In Giorgio abbiamo riconosciuto il profilo di Amministratore Delegato ideale per guidare giorno per giorno il Club e lavorare a stretto contatto con il team di RedBird, per trasformare quella visione in realtà. Giorgio conosce a fondo sia il Club che la città di Milano e, fattore ancor più importante, negli ultimi quattro anni ha conquistato la stima e la fiducia di tutto il team a Casa Milan. Potrà dunque gestire al meglio il passaggio al suo nuovo ruolo di leadership per mantenere la nostra attenzione sugli obiettivi sfidanti che abbiamo davanti a noi. Per questo prossimo capitolo della storia del Milan la nostra visione è molto chiara e per realizzarla il team di RedBird lavorerà in piena sintonia con Giorgio e con tutto il management di Casa Milan".

Vedi anche Milan, con Gazidis sarà addio il 5 dicembre Milan Milan, con Gazidis sarà addio il 5 dicembre

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti