Milan, Fassone contro il sindaco Sala: "Solita minestra"

Il dg rossonero risponde al primo cittadino di Milano: "Il nostro debito è due volte e mezzo inferiore a quello dell’Inter"

Marco Fassone (LaPresse)

Non hanno fatto piacere a Marco Fassone le parole del sindaco di Milano Giuseppe Sala ("il Milan è una grande scommessa, tende a comprare a debito, il futuro dipenderà dai risultati") e ai microfoni di 'Premium' è arrivata la piccata risposta. "Ci sono rimasto un po’ male: mi sarei aspettato un po’ di equilibrio di giudizio in più, invece ha detto la solita minestra. Il nostro debito è due volte e mezzo inferiore a quello dell’Inter".

Non usa giri di parole Fassone e la replica è forte e puntuale per respingere al mittente qualsiasi insinuazione. "Stamattina quando ho letto sulla Gazzetta dello Sport l’intervista del Sindaco Sala ci sono rimasto male perché sono parole che vengono da una persona autorevole come lui che penso che sia il sindaco di tutti i milanesi non soltanto di una parte di essi. Mi sarei aspettato più equilibrio di giudizio. E’ sempre la solita minestra. Quando leggo che una squadra ha una proprietà forte e ricca mentre l’altra è una scommessa che compra a debito, che se non va in Champions l’anno prossimo sono guai seri, penso che alla fine debbano contare i fatti e lo abbiamo già detto più volte. Il nostro debito è due volte e mezzo inferiore a quello dei nostri cugini. Comprare a debito riferito alla proprietà, 180 milioni su 740 rappresenta il 20%. Gli investimenti che sono stati fatti fino ad ora, 740 milioni per comprare il Club, 100 milioni per ripianare le perdite della scorsa gestione, piu' di 200 milioni di mercato, 37 milioni di aumento di capitale già fatti, 25 milioni di aumento di capitale nei prossimi due mesi, la smetto di snocciolare numeri per non annoiare ma credo che i fatti contino più delle parole. Le parole le lascio a chi in questo momento è preoccupato dal Milan".

Tornando al campo, il dirigente rossonero non si nasconde e punta in alto. "C’è grande voglia di ritornare in Champions League. Oggi c’è un grande entusiasmo e di questo sono molto contento. Anche qui in Macedonia sembra di essere a casa, ci sono tifosi del Milan ovunque e mi piace aver vinto questa prima scommessa che ci da grande soddisfazione".


Si parla anche di mercato e del caso Niang
. "Su Rafinha non ci sono stati contatti con il Barcellona: se venderemo qualcuno allora potremo intervenire anche in entrata, altrimenti rimarremo così. Penso che la squadra sia forte. Niang? Il certificato l’ho ricevuto anche io, gli auguro di guarire presto: sono stress tipici da giocatore, ma spero lo superi in fretta".

TAGS:
Fassone
Milan
Sala
Inter
Champions league

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X